Corriere dello Sport

Talent scout

Vedi Tutte
Talent scout

Nieuwkoop, il Feyenoord vola con un terzino baby

Nieuwkoop, il Feyenoord vola con un terzino baby

E' olandese, gioca sulla fascia destra, ha diciannove anni ed è diventato titolare nella squadra di Rotterdam, allenata da Van Bronckhorst e seconda in classifica con 25 punti.

 Stefano Chioffi

martedì 3 novembre 2015 13:49

ROMA - In panchina c’era Leo Beenhakker, che adesso ha 73 anni ma non è ancora andato in pensione, perché la sua passione per il pallone lo ha spinto a fare il consulente tecnico di Trinidad e Tobago. Beenhakker appartiene alla scuola aristocratica di Rinus Michels, l’inventore del calcio totale, ed è stato l’ultimo allenatore a regalare lo “scudetto” al Feyenoord. Era il 1999, un campionato dominato, primo posto con 80 punti, quindici di vantaggio sul Psv Eindhoven di Ruud Van Nistelrooy e ventitré sull’Ajax dei gemelli Frank e Ronald De Boer.

CRUZ E TOMASSON - Era un Feyenoord, quello pilotato da Beenhakker, che funzionava come un computer: 4-3-3, schemi brillanti, due attaccanti stranieri (l’argentino Julio Cruz, in seguito all’Inter, e il danese Jon Dahl Tomasson, più avanti con la maglia del Milan) in grado di realizzare in totale ventotto gol in Eredivisie. Un centrocampista, Jean-Paul Van Gastel, fascia di capitano e carattere da leader, pronto a dettare i tempi della manovra e a incidere anche in area di rigore (dieci reti). Il Feyenoord ha vinto nella sua storia (cominciata nel 1908) quattordici campionati. Dal periodo d’oro di Beenhakker ha vissuto anche periodi complicati. E ora, quest’anno, a sorpresa, è tornato in lotta per il titolo. Merito di un allenatore, Giovanni Van Bronckhorst, ex terzino dell’Arsenal e del Barcellona, che ha iniziato la sua carriera di allenatore a Rotterdam, in casa del Feyenoord, dove era già partita la sua avventura da calciatore.

L’ALLENATORE - Giovane e ambizioso, Van Bronckorst ha quarant’anni, alterna il 4-3-3 al 4-2-1-3, è secondo in classifica con 25 punti (media di 2,29 a gara) alle spalle dell’Ajax e ha perso solo due volte (1-3 contro il Psv Eindhoven, alla quarta giornata, e ieri per 1-0 sul campo dell’Ado Den Haag). Sta facendo sognare i tifosi del “De Kuip”. Otto vittorie e un pareggio, ventidue gol realizzati e undici subiti. Ha rigenerato Eljero Elia, l’ala destra che non riuscì a inserirsi nella Juventus. Ha un centravanti, Michiel Kramer, classe 1988, arrivato in estate dall’Ado Den Haag, che ha segnato quattro gol e ha trovato un’intesa favolosa con Dirk Kuyt, diventato subito il grande artista di questa squadra. Rafa Benitez aveva allenato Kuyt nel Liverpool e avrebbe voluto portarlo, come ha ricordato anche in una recente intervista, nell’Inter di Moratti. L’attaccante esterno si è svincolato il primo luglio dal Fenerbahce, ha firmato con il Feyenoord un contratto fino al 2016 ed è il capocannoniere della Eredivisie: dieci gol in undici presenze, 990 minuti in campo, altre due perle in Coppa d’Olanda.

LA NOVITA’ - Il Feyenoord sta provando a rovesciare i pronostici. Negli ultimi cinque anni, quattro titoli di fila li ha conquistati l’Ajax di Frank De Boer, mentre l’ultimo è stato vinto dal Psv, che ha venduto però - in estate - i suoi pezzi pregiati, da Memphis Depay (al Manchester United) a Georginio Wijnaldum (al Newcastle). Van Bronckhorst è stato promosso dai dirigenti dopo l’ottimo lavoro svolto con la Primavera del Feyenoord. E proprio dalla squadra baby arriva Bart Nieuwkoop, diciannove anni, terzino destro oppure mediano, una delle nuove promesse del club di Rotterdam, che ha provveduto a fargli firmare subito un contratto fino al 2020. Nieuwkoop è nato a Bergen op Zoom il 7 marzo del 1996, è alto un metro e 81, a livello giovanile ha lavorato anche con il tecnico Patrick Lodewijks, ha esordito in Eredivisie il 4 ottobre contro il De Graafschap e ha regalato un assist a Kuyt nella gara vinta per 3-1 con l’Az Alkmaar. Ha la maglia numero 26, ha giocato tre partite da titolare e fa parte della nazionale olandese Under 20, guidata da Remy Reynierse.

Per Approfondire

Commenti