Corriere dello Sport

Talent scout

Vedi Tutte
Talent scout

Maxi Gomez regala il titolo al Defensor e firma per il Celta Vigo

Maxi Gomez regala il titolo al Defensor e firma per il Celta Vigo

E' un centravanti, ha 20 anni, è una delle promesse del calcio uruguaiano: dieci gol nel Torneo di Apertura, ora lo aspetta la Liga. Era stato seguito anche dall'Udinese.

 Stefano Chioffi

giovedì 18 maggio 2017 18:13

ROMA - Ha già prenotato un biglietto aereo per Vigo: Maxi Gomez è il centravanti che ha regalato il titolo di Apertura al Defensor Sporting, capace di interrompere l’egemonia del Peñarol e del Nacional. Ha firmato per il Celta, lo aspettano in Galizia, vuole diventare il nuovo idolo dei tifosi allo stadio Balaidos. Dieci gol in dodici partite di campionato, passaporto uruguaiano, vent’anni, era stato seguito durante l’inverno anche dai dirigenti dell’Udinese. Il Celta è arrivato prima, ha trovato l’accordo con Daniel Joblonka, presidente dello Sporting, club con 104 anni di storia che può contare sul sostegno economico di novemila soci. Trattativa chiusa in cambio di quattro milioni e trecentomila euro. 

IL PROFILO - E’ un attaccante potente e veloce, è alto un metro e 86, pesa 87 chili, è nato a Paysandù il 14 agosto del 1996: il suo modello è Luis Suarez e il ct Oscar Washington Tabarez ha in mente di provarlo presto nella nazionale uruguiaiana. Il Defensor Sporting, altra società di Montevideo, ha conquistato il Torneo di Apertura davanti al Nacional: trentasei punti in quindici partite, undici vittorie, tre pareggi, solo una sconfitta (contro il Plaza Colonia), venticinque gol realizzati e tredici subiti. L’architetto di questa squadra che ha rovesciato ogni pronostico è Eduardo Acevedo, 57 anni, che aveva già conquistato un titolo sulla panchina del Nacional nel 2009. 

LA STORIA - Maxi Gomez viene considerato la grande promessa del calcio uruguaiano e Tabarez ha intenzione di farlo crescere, nella Celeste, vicino a Suarez e a Cavani. Ha cominciato nel vivaio del Club Atletico Litoral. Il Defensor Sporting, che in Uruguay chiamano “La Violeta” (per il colore della sua maglia), lo ha scoperto e ingaggiato nel 2013, quando aveva diciassette anni. Gomez ha vinto tanto a livello giovanile: un Torneo di Clausura Under 17, un campionato uruguaiano Under 17, un Torneo di Apertura e uno di Clausura Under 19, un campionato Under 19. Ora vuole consacrarsi anche in Europa. Ha scelto la Liga e l’offerta del Celta Vigo, dopo aver stregato i tifosi del Defensor allo stadio Luis Franzini. Dieci gol, una doppietta al Danubio, quattro reti nelle ultime cinque giornate, tre assist. Gomez ha cambiato la stagione della “Violeta”, di una squadra che ha dominato la scena puntando sul 3-4-1-2, con Matias Cabrera (classe 1986, ex Cagliari) nel ruolo di trequartista alle spalle del nuovo acquisto del Celta e di Gonzalo Bueno, arrivato in prestito dal Kuban Krasnodar dopo essere stato lanciato dal Nacional.

Articoli correlati

Commenti