Van den Berg, dal maestro Stam al contratto con il Liverpool
Talent scout
0

Van den Berg, dal maestro Stam al contratto con il Liverpool

Difensore centrale, 17 anni, nazionale olandese Under 19: è l’unico acquisto estivo di Klopp, che ha permesso ai Reds di guadagnare 75 milioni grazie alla conquista della Champions. Nel Pec Zwolle ha avuto come allenatore l’ex giocatore del Manchester United, della Lazio e del Milan

ROMA - Loro sono i magnifici quattro di Anfield Road: Bob Paisley, Joe Fagan, Rafa Benitez e Jürgen Klopp, i maghi della panchina che hanno portato la Coppa dei Campioni nella città dei Beatles. Senza dimenticare lui, l’ideologo, Bill Shankly, l’uomo della svolta culturale e del grande cambiamento, che aveva fatto il minatore prima di inventare schemi nel Liverpool, tra il 1959 e il 1974, segnando un confine con il passato e creando le basi per il salto di qualità. Paisley è stato l’unico, nella storia, ad alzarla per tre volte, un record eguagliato da Carlo Ancelotti e Zinedine Zidane. Fagan è stato il suo assistente, il suo braccio destro, il suo consigliere, in attesa di diventarne l’erede. Benitez ha firmato invece la finale più rivoluzionaria, incredibile e cinematografica, ribaltando i tre gol di vantaggio del Milan. Klopp ha colorato il 2019 dominando il derby con il Tottenham al Wanda Metropolitano: 2-0, il rigore di Salah e il raddoppio di Origi.

IL TESORO - La conquista della sesta Champions/Coppa dei Campioni ha permesso al Liverpool (il club inglese che ne ha festeggiate di più) di guadagnare 75 milioni di euro. Ma Klopp non ha chiesto la luna sul mercato. Priorità assoluta alle conferme: da Van Dijk a Salah, da Alisson a Mané, da Alexander-Arnold a Firmino. E Tom Werner, imprenditore americano, produttore televisivo, presidente del Liverpool, ha recepito il messaggio del tecnico tedesco.

IL CAMPIONATO - La Premier comincerà il 9 agosto: i Reds, che non vincono il titolo dal 1990, quando l’allenatore era lo scozzese Kenny Dalglish, esordiranno nell’anticipo del venerdì, alle ore 21, ad Anfield Road contro il neopromosso Norwich. I biglietti sono già esauriti. L’obiettivo, adesso, è quello di tornare a governare il campionato inglese, che nel 1990 non si chiamava Premier ma First Division. E Klopp è convinto di realizzare anche quest’altro desiderio del popolo di Anfield, conservando in blocco la squadra della scorsa stagione. Sul mercato, finora, i Reds hanno speso appena un milione e novecentomila sterline, che potrebbero salire a cinque attraverso una serie di bonus: soldi che sono serviti a portare a Liverpool un difensore centrale molto promettente, Sepp Van den Berg, diciassette anni, olandese, che Klopp ha subito convocato per la preparazione estiva a Melwood. E’ stato soffiato al Bayern Monaco, all’Ajax e al Psv Eindhoven. Crescerà accanto a Virgil Van Djik, che i Reds avevano acquistato nel 2017 dal Southampton versando la cifra record di 84 milioni.

IL MAESTRO STAM - Van den Berg arriva dal Pec Zwolle e ha avuto come maestro e come allenatore Jaap Stam (ex Manchester United, Lazio e Milan). E’ il leader della nazionale Under 19, è alto un metro e 89, ha giocato ventuno partite (quindici da titolare) in Eredivisie. Maturità, colpo di testa, freddezza, potenza, personalità, anticipo: Stam non si è fatto condizionare dalla carta di identità di Van den Berg, che è nato a Zwolle il 20 dicembre del 2001 e ha firmato un contratto per tre stagioni, fino al 2022, con il Liverpool. In Inghilterra vuole costruire il suo futuro. Dai consigli di Stam, che dall’inizio di luglio guida il Feyenoord, alla Premier League: Klopp ha sempre valorizzato talenti. E Van den Berg può diventare il prossimo.

Tutte le notizie di Talent scout

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Calciomercato in Diretta