Talent scout
0

Clarkson e il Liverpool baby che incanta in Coppa d'Inghilterra

Regista-mediano, 18 anni, è stato uno dei protagonisti della qualificazione dei Reds al quinto turno di FA Cup contro lo Shrewsbury: dopo Curtis Jones e Neco Williams, ecco un altro talento già promosso da Jürgen Klopp

Clarkson e il Liverpool baby che incanta in Coppa d'Inghilterra

ROMA - Promessa mantenuta: sfruttando la sosta della Premier League, Jürgen Klopp ha concesso una settimana di ferie al Liverpool che sbriciola ogni primato (24 vittorie, un pareggio, zero sconfitte, 22 punti di vantaggio sul Manchester City, secondo e campione in carica, 16 successi di fila, 60 gol realizzati e 15 subiti) e non viene più quotato dai bookmaker nella corsa al titolo. Firmino è volato in Brasile dai parenti, Wijnaldum si è goduto il mare dei Caraibi, Salah è stato in Egitto, Lallana ha girato Miami. Relax totale: un patto rispettato da Klopp, che vuole riportare quest’altro trofeo ad Anfield Road a distanza di trent’anni e punta a tenersi la Champions nel salotto di casa, dopo la festa dello scorso primo giugno a Madrid contro il Tottenham. Nonostante la vacanza-premio concessa ai suoi assi, il Liverpool ha continuato a sorprendere. Come? Con l’aiuto della squadra Under 23, capace di eliminare lo Shrewsbury nel replay del quarto turno di Coppa d’Inghilterra. Niente regali, nessuna frenata, la magia non si ferma. A decidere lo spareggio è stato Neco Williams, un altro dei gioielli del vivaio, come la mezzala Curtis Jones, che aveva invece firmato la vittoria (1-0) nel derby con l’Everton di Ancelotti, nel terzo turno di Coppa d’Inghilterra, con un’invenzione all’incrocio dei pali.

LE SORPRESE - E così, nel cuore di una stagione senza respiro, dietro a una rosa di 24 giocatori che vale un miliardo e duecentomila euro e con la prospettiva di riprendere da domani la scalata in campionato sul campo del Norwich, Klopp ha avuto la conferma di poter contare su un settore giovanile di grande valore. Neco Williams è un terzino destro, gioca con la maglia numero 76, è cresciuto nella squadra baby allenata da Meil Critchley e ora si è conquistato la stima di Klopp, appena premiato come allenatore del mese per la quinta volta. E’ gallese, ha diciotto anni, è nato a Wrexham il 13 aprile del 2001 e ha spezzato i sogni dello Shrewsbury, diciassettesimo in League One, che equivale alla serie C italiana: 1-0, un gol che il 3 marzo permetterà a Klopp di sfidare il Chelsea nel quinto turno di FA Cup, trofeo che i Reds non riescono a vincere dal 2006, quando erano allenati da Rafa Benitez e superarono in finale il West Ham dopo i calci di rigore (6-4).

LE ALTERNATIVE - Williams è entrato nell’Academy del Liverpool quando aveva sei anni: ha avuto come tecnici anche Steve McManaman, Robbie Fowler e Rob Jones. Ma in rampa di lancio, nei ragionamenti di Klopp, c’è anche Leighton Clarkson, regista-mediano della squadra Under 23, un altro dei protagonisti del successo contro lo Shrewsbury: è inglese, costruisce la manovra e protegge la difesa. Visione di gioco, verticalizzazioni improvvise, tackle, ritmo, un metro e 75. Ha diciotto anni, è nato il 19 ottobre del 2001 a Blackburn, ma ha trascorso l’infanzia a Clitheroe nel Lancashire. Ha firmato il suo primo contratto da professionista nel 2019, dopo aver vinto con il Liverpool Under 19 la FA Cup di categoria. La sua specialità? I calci piazzati. Klopp lo ha già promosso, come Curtis Jones e Neco Williams.

Tutte le notizie di Talent scout

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta