Corona, che estate: Gattuso lo voleva a Firenze, Monchi lo sta portando al Siviglia

Ala destra, 28 anni, compagno di Lozano nella nazionale messicana, è pronto a lasciare il Porto per dodici milioni: lo ha scelto Lopetegui e giocherà con l’ex romanista Lamela, due gol al debutto nella Liga contro il Rayo Vallecano
Corona, che estate: Gattuso lo voleva a Firenze, Monchi lo sta portando al Siviglia© ANSA
Stefano Chioffi

Non ha nostalgia della Roma: è un capitolo chiuso, nella capitale ha lasciato tanti amici, ma è stata un’esperienza complicata, con un proprietario (Pallotta) che viveva negli Stati Uniti e aveva una visione del calcio diversa dalla sua. Monchi ha ritrovato a Siviglia una società che gli ha restituito autonomia e progettualità, senza compromessi. Nel 2020 ha vinto l’Europa League e l’anno scorso ha festeggiato il quarto posto nella Liga e la qualificazione in Champions. Ha preso l’allenatore che sognava di portare alla Roma: Julen Lopetegui. E anche in questo mercato ha trovato le risorse per finanziare ogni mossa grazie alla cessione di un giovane talento, Bryan Gil, ala sinistra, classe 2001, che Paratici ha voluto al Tottenham: un affare da 25 milioni. Ma la grande scommessa di Monchi è stata quella di inserire nella trattativa il cartellino, a costo zero, dell’ex romanista Lamela, che ieri sera ha debuttato nella Liga segnando due gol al Rayo Vallecano.

MERCATO - Con i soldi del Tottenham, Monchi ha cercato di potenziare il Siviglia in vista della Champions. Si è assicurato due terzini: Augustinsson, svedese, mancino, retrocesso con il Werder Brema, e Gonzalo Montiel, argentino, la novità della fascia destra, bloccato a gennaio nel River Plate e soffiato alla Roma. Ora si prepara a chiudere il cerchio con un colpo da dodici milioni. Nei prossimi giorni definirà l’arrivo dal Porto dell’ala Jesus Corona, compagno di Lozano nella nazionale messicana: piace a Lopetegui, è perfetto per il 4-2-3-1 e per un Siviglia che sogna di diventare la sorpresa della Liga.

DOPPIO PASSAPORTO - Corona ha ventotto anni, si prepara a salutare Sergio Conceiçao, ha già trovato l’accordo con Monchi. Il suo acquisto non è stato ancora ufficializzato solo perché sta aspettando di ricevere il passaporto portoghese, che gli consentirà di essere tesserato come comunitario. È nato a Hermosillo il 6 gennaio del 1993. Era uno dei nomi che Gattuso aveva consigliato alla Fiorentina, prima che Commisso e il tecnico arrivassero allo strappo. Dribbling, velocità, un metro e 73. Si è formato nel Monterrey ed è stato portato in Europa dal Twente, club olandese. Gioca nel Porto dal 2015: 269 partite, 31 gol e 69 assist. Ha vinto con Sergio Conceiçao due campionati, una Coppa e una Supercoppa del Portogallo. Mentre nel Monterrey aveva conquistato per due volte la Champions della Concacaf. Adesso lo aspettano il Siviglia e lo stadio Ramon Sanchez-Pizjuan, con la benedizione di Monchi e Lopetegui.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti