Sucic, non c’è solo il Manchester United: lo studiano anche Liverpool, Juve e Milan

Regista o mezzala, passaporto croato, 19 anni, nuova scoperta del Salisburgo: cinque gol e due assist nel campionato austriaco
Sucic, non c’è solo il Manchester United: lo studiano anche Liverpool, Juve e Milan
3 min
Stefano Chioffi

Il valore della politica aziendale del Salisburgo non è certificato solo dalla scoperta di un centravanti come Haaland, oppure dalle cessioni a peso d’oro collezionate in questi ultimi anni: Mané e Szoboszlai, Upamecano e Haidara, Keïta e Daka, da Caleta-Car e Lainer. Il club austriaco ha vinto nel 2017 la Youth League, la Champions riservata agli Under 20: altro bollino di garanzia sui metodi di lavoro di una dirigenza che ha trovato nel mercato dei giovani e nell’autofinanziamento le sue principali risorse, sotto la regia della multinazionale Red Bull.

L'ultima scoperta

Ora c’è un ragazzo che sta catturando l’attenzione delle grandi potenze straniere. L’interesse ruota intorno al cartellino di Luka Sucic, diciannove anni, nato a Linz, in Austria, ma di passaporto croato: regista o mezzala, è uno dei profili più interessanti in questa fascia d’età. E’ entrato nei radar del Liverpool e Manchester United, tra i suoi estimatori c’è Ralf Rangnick, attuale allenatore di Ronaldo e futuro direttore generale dei Red Devils. Sucic viene seguito anche dalla Juve e dal Milan.

Le caratteristiche

Visione di gioco, rapidità in fase di costruzione, è difficile che tocchi il pallone più di due volte. Personalità, istinto, la ricerca del corridoio giusto per lanciare in profondità gli attaccanti. E’ mancino, è alto un metro e 85, ha un contratto fino al 2025. Intesa perfetta con il tecnico tedesco Matthias Jaissle, 34 anni, allievo di Rangnick. Costa intorno ai dieci milioni. Cinque gol e due assist in ventidue partite nella Bundesliga austriaca, otto presenze e una rete al Siviglia in Champions. Il ct croato Zlatko Dalic lo ha fatto debuttare in nazionale l’11 ottobre del 2021 negli ultimi cinque minuti della gara pareggiata per 2-2 con la Slovacchia.

L'Union Edelweiss

E’ nato l’8 settembre del 2002, si è formato nell’accademia del Salisburgo, che lo ha scoperto nel 2016 quando Sucic giocava nell’Union Edelweiss, piccola realtà con base a Linz. Il Lipsia, società gemella del Salisburgo, aveva pensato di portarlo a gennaio in Germania. Discorso rinviato, forse, alla prossima estate. Il procuratore di Sucic è Robert Schneider. La Juve e il Milan hanno raccolto diverse relazioni sul centrocampista. La strada è aperta.


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti