Nations League, l'Italia retrocede in B se 
© ANSA
Nations League
0

Nations League, l'Italia retrocede in B se 

Ecco il vademecum dello "spareggio" di Chorzow con la Polonia. In caso di pareggio bisognerà aspettare novembre per capire l’esito definitivo

FIRENZE - Vademecum dello “spareggio” di Chorzow. Semplificando: se l’Italia perde è in serie B, se vince resta in A e in linea puramente teorica può ancora sperare di arrivare alla Final Four (le quattro vincitrici dei rispettivi gruppi della serie A), del prossimo giugno che varrà il trofeo (battendo il Portogallo il 17 novembre a San Siro e augurandosi poi che i lusitani perdano in casa il 20 contro la Polonia, con un classifica finale 7Ita-6Por-4Pol). In caso di pareggio bisognerà aspettare novembre per capire l’esito definitivo. Il regolamento del torneo prevede che in caso parità di posizione si considerino i risultati degli scontri diretti e, dentro questi, la differenza reti, con maggior valore ai gol fatti in trasferta. In caso di ulteriore ex aequo, varrà la differenza reti generale (in questo momento favorevole ai polacchi).
Detto questo, bisogna ricordare che in caso di retrocessione in B nella prossima NL, l’Italia potrebbe non essere una delle 10 teste di serie, il 2 dicembre a Dublino, nel sorteggio per le qualificazioni europee che inizieranno a marzo 2019. In questo caso si tratterà di fare la classifica delle 12 squadre che formano l’attuale serie A della Nations League, comparando i rispettivi risultati della prima fase del torneo. Le ultime due, appunto, verranno declassate. Ipoteticamente ci potrebbero essere riflessi anche per le qualificazioni mondiali, se la Fifa applicasse la classifica di Nations League e non il proprio ranking per comporre le proprie urne al sorteggio pre Qatar.

 

Vedi tutte le news di Nations League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta