Immobile: «Non segnare è diventato pesante»
© AFPS
Nations League
0

Immobile: «Non segnare è diventato pesante»

L’attaccante azzurro dopo lo 0-0 di Nations League contro il Portogallo: «Ho le spalle larghe per andare avanti, sono sereno. Insigne? L’intesa funziona»

ROMA - "Contro il Portogallo abbiamo fatto una buona gara, purtroppo ci è mancato il gol e le due occasioni che ho avuto non sono state sfruttate nel migliore dei modi. Bisogna andare avanti, anche se è diventato pesante questo fatto di non segnare, però ho le spalle larghe per andare avanti e guardare al futuro con positività". Ciro Immobile torna sul pareggio fra Italia e Portogallo, sfida di Nations League disputatasi ieri sera a San Siro. "Sono sereno, so quello che valgo, lo dimostro con la Lazio, e tocca solo dimostrarlo con la Nazionale Gli attaccanti azzurri non segnano? Ci prendiamo le critiche come è giusto, così come ci prendiamo gli elogi. La squadra gioca bene e mi preoccupavo di più quando le occasioni non riuscivamo a costruirle. La prossima volta andrà meglio". Ad un anno di distanza da Italia-Svezia disputata a San Siro "ci sentiamo migliorati, abbiamo giocato bene nelle ultime tre partite - ha proseguito Immobile - Stiamo facendo un ottimo lavoro col mister, la squadra ha fiducia, bisogna raccogliere solo il tanto che facciamo in campo. È un periodo un po' così per l'attacco ma l'importante è non essere andare in serie B in Nations League. L'intesa con Insigne? Funziona, ripartiamo carichi in vista del girone di qualificazione agli Europei. Il mister sta lavorando con il suo staff alla grande, ora serve solo segnare un po' di più magari con un pizzico di fortuna maggiore". (in collaborazione con Italpress)

Vedi tutte le news di Nations League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta