Don't Worry Darling, al cinema il film con Harry Styles

DON'T WORRY DARLING di Olivia Wilde con Florence Pugh e Harry Styles
Don't Worry Darling, al cinema il film con Harry Styles
4 min

Ha debuttato questo giovedì al Cinema Don't Worry Darling, diretto da Olivia Wilde ("La rivincita delle sfigate"), e interpretato da Florence Pugh (nominata all'Oscar per "Piccole donne"), Harry Styles ("Dunkirk"), la stessa Wilde (l’imminente "Babylon"), Gemma Chan (“Crazy & Rich”), KiKi Layne (“The Old Guard”) e Chris Pine (“La cena delle spie”). Un thriller psicologico audace, Don't Worry Darling è un film ella regista Olivia Wilde che si avvale delle straordinarie interpretazioni di Florence Pugh e Harry Styles, assieme ad un cast perfetto. 

Il film è interpretato anche da Nick Kroll ("How It Ends"), Sydney Chandler ("Pistol"), Kate Berlant ("C'era una volta... a Hollywood"), Asif Ali ("WandaVision"), Douglas Smith ("Big Little Lies"), Timothy Simons ("Veep – Vicepresidente Incompetente") e Ari'el Stachel (l’imminente "Respect the Jux"). La Wilde ha diretto il film da una sceneggiatura scritta dalla sua autrice di “Le rivincita delle sfigate” Katie Silberman, basata su una storia di Carey Van Dyke e Shane Van Dyke (“Chernobyl Diaries – La mutazione”) e la Silberman. Il film è prodotto da Olivia Wilde, Katie Silberman, Miri Yoon e Roy Lee, mentre Richard Brener, Celia Khong, Alex G. Scott, Catherine Hardwicke, Carey Van Dyke e Shane Van Dyke sono i produttori esecutivi. New Line Cinema presenta "Don't Worry Darling" che è distribuito in tutto il mondo dalla Warner Bros. Pictures.

La trama di Don't Worry Darling

Alice (Pugh) e Jack (Styles) hanno la fortuna di vivere nella comunità idealizzata di Victory, la città realizzata da un’azienda sperimentale che ospita, assieme alle loro famiglie, gli uomini che lavorano al progetto top-secret Victory. L'ottimismo sociale degli anni '50 sposato dal loro amministratore delegato, Frank (Pine) – a metà tra un uomo d’azienda visionario ed un life coach motivazionale - fissa ogni aspetto della vita quotidiana di questo luogo utopico nel mezzo del deserto.

Mentre i mariti trascorrono ogni giorno all'interno del quartier generale del Victory Project lavorando allo "sviluppo di materiali innovativi", le loro mogli, inclusa l'elegante partner di Frank, Shelley (Chan), passano il tempo a godersi la bellezza, il lusso e la dissolutezza della loro comunità. La vita è perfetta, ed ogni esigenza dei residenti viene soddisfatta dall'azienda. Tutto ciò che viene chiesto in cambio è discrezione e impegno incondizionato per la causa del progetto Victory. Quando però iniziano ad apparire delle crepe nella loro vita idilliaca che rivelano qualcosa di sinistro sotto l'attraente facciata, Alice non può fare a meno di chiedersi esattamente cosa stiano facendo alla Victory e perché. Quanto sarà disposta a perdere Alice per far emergere cosa sta realmente accadendo in questo paradiso?

 Il Team

Il team che ha lavorato per la Wilde dietro le quinte è composto dal direttore della fotografia due volte nominato all'Oscar Matthew Libatique ("A Star Is Born", "Il cigno nero"), dalla scenografa Katie Byron ("Le rivincita delle sfigate "), dal montatore Affonso Gonçalves ("La figlia oscura"), dal compositore candidato all'Oscar John Powell (“Jason Bourne”), dal supervisore musicale Randall Poster (“No Time to Die”) e dalla costumista Arianne Phillips (“C'era una volta... a Hollywood”).

 


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti