La FIGC entra negli esport: presto la nazionale ufficiale
Esports
0

La FIGC entra negli esport: presto la nazionale ufficiale

È stato annunciato nel corso della giornata di Sabato, sul sito ufficiale della FIGC, l’ingresso della Federazione Italiana Giuoco Calcio negli eSports, con una serie di Boot camp dedicati a scegliere il futuro Team eFoot Azzurro che prenderà parte alla competizione eSport di Euro2020.

È stato un passaggio molto atteso da sempre da tutto il panorama eSport italiano. Dopo la mancata presenza ai mondiali per nazionali eSport sviluppato della FIFA, forse qualcuno ha deciso di dare la sveglia. E così è stato. Dopo il via per l’ingresso della Serie C, con un torneo che si è giocato proprio Sabato, anche la Nazionale Italiana ha fatto il proprio ingresso nel mondo degli eSport, un fenomeno in costante evoluzione sia in ambito nazionale che mondiale.

Tramite l’ospitalità degli Europei Under-21 in Italia, è iniziata quindi questa prima fase di selezione che ha preso tappa a Reggio Emilia lo scorso weekend, e che verrà seguita da altri 4 Boot camp che si svolgeranno prima e durante la competizione dell’europeo.  Inoltre, ci sarà anche un torneo riservato solo ai giocatori professionisti, che sarà disputato online durante la fase finale della competizione continentale.

La competizione è stata chiamata eEuroU21 ed è giocata sul titolo calcistico di Konami, ovvero Pro Evolution Soccer 2019.
Ai Boot Camp potranno partecipare tutti e la formula prevista è quella della fase ad eliminazione diretta. Solo i vincitori dei rispettivi tornei giornalieri riceveranno una maglia della Nazionale Italiana e verranno riconosciuti come candidati della futura selezione della Nazionale di eFoot. Le fasi finali del torneo saranno giocate all’interno dello stadio dopo gli incontri ufficiali della competizione reale.

Il vincitore del torneo online dedicato ai soli progamer e il campione uscente dalla fase finale dei Boot Camp potranno partecipare alle selezioni per entrare a far parte del team e-Foot Azzurro. Questa prima fase insieme alle successive competizioni, che si disputeranno nel corso dell’anno, mirano a costruire una nazionale forte di eFoot, pronta per andare a competere al torneo eSport di EURO 2020.

Inoltre, le varie partite giocate su console saranno trasmesse dal vivo durante il pre-partita e l’intervallo sui maxischermi degli stadi, a tutto il pubblico presente, con la possibilità per i vari spettatori di essere chiamati a giocare i vari match.

Le altre tappe dei Boot camp previsti saranno le seguenti:

  • 1/2 giugno Trieste
  • 8/9 giugno Udine
  • 15/16 giugno Cesena
  • Bologna (data da definire)

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Tutte le notizie di Esports

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina