2Watch lancia la sua "fabbrica" di talenti

La startup del mondo gaming e esports ha annunciato un nuovo progetto.
2Watch lancia la sua "fabbrica" di talenti
4 min
Tagstwitch

Nel 2022 il volume di mercato dell'intrattenimento legato al mondo esports e gaming ha registrato oltre 2,3 miliardi di dollari tra professionisti, content creator, staff e volume di pubblicità e sponsorship investiti nello streaming. Per molti brand è infatti diventato un modo per raggiungere il pubblico della GenZ e della generazione Alpha, oltre che i Millennials: giovani e giovanissimi che seguono i loro videogiocatori preferiti sulle varie piattaforme. Per seguire il trend, anticiparlo e rispondere all’esigenza delle aziende di interfacciarsi con i nuovi media, 2Watch, azienda media e tech che opera in ambito esport, ha lanciato la propria Talent Factory composta da talenti del mondo del gaming, dell’esports e della cultura pop capaci di raggiungere i propri fan attraverso le più importanti piattaforme social e di videostreaming come Instagram, TikTok, Twitch e YouTube.

I primi talenti

Ad oggi 2WATCH Talent Factory conta 15 talent in house, di cui una buona parte gamers al femminile: Andrea Piazzese alias Piazz, content creator di Fortnite e appassionato del mondo crypyo e nft; il duo gemelli VAPM, Alex ed Eros Rossi, streamer e tiktoker esperti di Fortnite; Tommaso Oppini alias Don Oppini, content creator su titoli calcistici come FIFA; Manuele Musumeci alias Manu Cdn, giovane streamer ma già affermato su TikTok come content creator per Fortnite; Davide Dessì alias Il Professore di FUT, docente di economia appassionato del mondo tech e gaming; Lorenzo Giannotta alias NoWeakFut, player, digital creator e streamer esperto di FIFA; Paola BHO alias Bunny Natasha, gamer girl a tutto tondo con la passione per il titolo FIFA; Federica Ebiwua alias Feforico, da poco in onda su Rai 2 con “Bella Ma”, giovane tiktoker che tratta temi di inclusione; Raffaele Bottone alias Il Solito Mute, content creator dalla voce radiofonica appassionato di gaming e tech; Max Proietti content creator e streamer su temi di attualità e psicologia; Anais Fabriani alias Mad Morona, girl gamer appassionata di Call of Duty; Samanta Polizzottto alias Sami_GBT, girl gamer amante degli sparatutto; Roberta Riccio alias Proxy, ex volto The Jackal, appassionata di just chatting legati a temi della sfera emotiva; Antonio Bauduin alias Tankeeh, intrattenitore nato con la passione per il varietà.

Un incubatore di talenti

“Più che un agency, amo definirci un incubatore di talenti dove lo scopo è sensibilizzare e stimolare chi ne fa parte nei confronti di tematiche di spessore”, ha affermato Viviana Cavaliere, Head of Talent & Partnership di 2Watch. Che ha proseguito: “Come il rispetto della diversità, la differenza di genere e l’inclusività. Mi auguro delle stelle sempre pronte a brillare su cui i brand e stakeholder del mondo del gaming e dell’intrattenimento live possono fare fermamente affidamento per le loro communication strategy.” Ma qual è l’obiettivo finale della Talent Factory di 2Watch? “La mission della 2WATCH Talent Factory”, ha raccontato ancora Cavaliere, “resta quella di formare ragazzi e ragazze interessati all’industria del gaming e dell’intrattenimento non solo dal punto di vista delle abilità tecniche ma anche sotto il profilo mentale ed etico, accompagnandoli nel percorso che li conduce, in molti casi, alla costruzione di una solida carriera offrendo ai brand ed altri player del settore l’enorme opportunità di catturare una fetta di pubblico di difficile penetrazione e ad oggi ancora molto sfuggente”.


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti