La Yamaha MotoGP entra negli eSports: ingaggiato l'italiano Trastevere73
Altre eSports
0

La Yamaha MotoGP entra negli eSports: ingaggiato l'italiano Trastevere73

Tramite il proprio sito ufficiale, la Yamaha, una delle più importanti scuderie della MotoGP, ha annunciato il proprio ingresso nel mondo degli eSports ingaggiando il pilota eSportivo Lorenzo Daretti, bicampione del mondo, noto come Trastevere73.

L’evento di presentazione si è svolto a Jerez, città in cui si terrà il prossimo round del campionato mondiale della MotoGP. Nella serata di ieri, Lin Jarvis, Managing Director della Yamaha Motor Racing, ha presentato con un video il loro nuovo pilota eSport ufficiale. Per l’occasione, è stata riprodotta una replica personalizzata della Yamaha MotoGP Monster Energy YZF-R1, con il numero di gara 58 e il logo personale “Trast73”.

Una serie di sponsor formata da Monster Energy, Alpinestars, Arai e Aldo Drudi, ha fornito sia al pilota italiano che al suo avatar un abbigliamento da pilota personalizzato completando il look del nuovo pilota eSport della Yamaha. Inoltre la MSI, la marca produttrice di computer ad alto livello, fornirà a Lorenzo Daretti un laptop ad alte prestazioni per la nuova stagione della MotoGP eSport Championship.

Forte di questo accordo, il pilota italiano cercherà il tris nella nuova stagione eSport della MotoGP e inoltre, partirà su Youtube una nuova serie di video chiamata “One Lap Around The Track” che lo vedrà protagonista. Infatti in questa iniziativa, il pilota eSport italiano, spiegherà e farà conoscere ai fan della MotoGP, in ogni round del campionato reale, le modalità di apprendimento in-game dei vari circuiti del motomondiale. Infine, dato che Lorenzo Daretti, è anche un motociclista nella vita reale, parteciperà anche a vari eventi Yamaha in pista. Una delle prime opportunità, infatti sarà il Master Camp Yamaha VR46 di questo mese, che è stato prescritto come uno dei principali eventi che hanno l’obiettivo da parte della Yamaha, di promuovere, sostenere e incoraggiare giovani piloti talenti, provenienti da tutto il mondo. Al termine della presentazione i due piloti ufficiali della Yamaha, ovvero Maverick Vinales e Valentino Rossi, hanno salutato il loro nuovo compagno di squadra.

Lin Jarvis, Managing Director della Yamaha Motor Racing, ha dichiarato:

“Prima di tutto, voglio dare il benvenuto a Lorenzo Daretti nel team. Questa è una grande occasione per lui e per la Yamaha: è diventato il primo pilota eSport ufficiale ingaggiato da un team della MotoGP. È un passo importante, dato che crediamo che gli eSports e la MotoGP possono avere un grande futuro insieme. Noi siamo stati molto attenti allo sviluppo del MotoGP eSport Championship negli ultimi due anni, e Lorenzo ci ha colpito con il suo talento e la sua professionalità e ovviamente anche con i suoi due titoli di campione del mondo ottenuti negli eSport della MotoGP. Il fatto che lui abbia una R6 che utilizza per i vari giri di pista, è stata la ciliegia sulla torta, che ci ha convinto di sceglierlo come nostro pilota eSport!

Noi desideriamo sostenere e incoraggiare Lorenzo in qualunque modo nel corso di questa stagione. Non sarà facile per lui, coronare il sogno della tripletta mondiale. Gli eSports sono un settore in rapida crescita, e la competizione diventa sempre più dura ogni anno, ma abbiamo molta fiducia nelle capacità di Lorenzo e non vediamo l’ora che disputi un ottimo campionato. Si unirà anche a noi in diverse gare della MotoGP e in altri eventi promozionali della Yamaha, quindi speriamo che i fan degli eSports e della MotoGP continueranno a tenere d’occhio il nostro giovane talento e a salutarlo quando sarà nel paddock.”

Lorenzo Daretti, nuovo pilota eSport della Monster Energy Yamaha Motor Racing, ha commentato:

“Sono veramente orgoglioso di iniziare la nuova stagione come pilota eSport ufficiale della Monster Energy Yamaha MotoGP. Essere parte di questo team, che mi ha subito accolto a braccia aperte, è un emozione indescrivibile. Dopo i due campionati mondiali, sarà difficile ripetermi ancora una volta, perché i miei rivali saranno molto più forti, più professionali e più determinati. Ma il fatto che io sia il primo pilota eSport ufficiale della MotoGP dà a me un ulteriore spinta e io preparerò me stesso al massimo per essere pronto alla sfida. Voglio ringraziare la Yamaha per la fiducia che ha posto in me dal primo giorno e non vedo l’ora di iniziare le qualifiche del campionato eSport 2019 e anche la nuova avventura in pista.”

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Tutte le notizie di Altre eSports

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina