MotoGP Esports: l'italiano AndrewZH sul tetto del mondo
Altre eSports
0

MotoGP Esports: l'italiano AndrewZH sul tetto del mondo

Il talento bolognese, pilota gestito da Pro2Be Esports, trionfa con Ducati a soli 18 anni e diventa il numero uno al mondo della MotoGP eSport 2019.

Come da tradizione, Valencia ha ospitato il terzo ed ultimo round delle Global Series dove i 12 finalisti si sono sfidati sui circuiti virtuali di Phillip Island e Jerez. In gara uno, dopo il terzo posto in pole, il pilota della Ducati riesce a concludere come secondo e grazie alla costante pressione esercitata ai danni dello spagnolo AdrianDP26. Il tempo è di 14:08.756, con un +2.033 di ritardo rispetto al rivale per il titolo Trastevere73.

In gara due Andrewzh firma la pole position ma subisce alla partenza l’attacco proprio di Trastevere73 e dello spagnolo Christianmm17. La stellina bolognese registra però diversi fast laps. Forte della sua posizione nella classifica mondiale, conclude la gara gestendo e con il tempo di 15:48.202 si piazza come secondo. Grazie a questa performance e con 158 punti totali, Andrewzh supera Trastevere73 (156 punti) e Cristianmm17 (153 punti) vincendo il titolo mondiale e come premio una BMW M135i xDrive.

"Arrivavo a Valencia da leader del campionato ed avevo l’obiettivo di dare il massimo per ottenere il miglior risultato possibile. Sono state due gare lunghissime e molto difficili, in particolare la prima dove ho dovuto lottare duramente mentre l’ultimo giro a Jerez non finiva più. Sapevo che mi bastavano due secondi posti qualora il vincitore delle due gare fosse stato diverso. Sono rimasto freddo, ho usato la testa e gestito la pressione. È il giorno più bello della mia vita! Da bolognese, diventare Campione del Mondo ad appena 18 anni e con il mio team preferito è davvero incredibile. Ringrazio Ducati per avermi accolto in modo fantastico, la mia famiglia e i miei amici che mi sono sempre stati vicino e hanno creduto in me. Un enorme grazie infine a tutti coloro che mi hanno supportato!", ha dichiarato Andrea Saveri al momento della premiazione.

"Talento, impegno, lavoro, professionalità. Parole che se unite ne creano una sola: vittoria! Andrea è tutto questo, conosciuto a soli 17 anni, in due stagioni è riuscito ad andare oltre ogni limite. Questo campionato è stato molto combattuto, con ottimi piloti e una splendida organizzazione di Dorna che ci ha fatto divertire. Siamo orgogliosi di gestire managerialmente Andrea, un professionista fuori e dentro la pista.", le parole di Fabio Battista, Direttore Area Esports di Pro2Be.

Pro2Be Esports, la prima società di management esports in Italia, ottiene così un’altro straordinario risultato internazionale. Sorride anche il movimento esports italiano che può infatti fregiarsi di un’altra grande vittoria.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Tutte le notizie di Altre eSports

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina