Exeed al Dreamhack: Italia pronta a tifare Rekins e Ardi
Battle Royale
0

Exeed al Dreamhack: Italia pronta a tifare Rekins e Ardi

In Svezia dal 29 novembre al 1 dicembre al Dreamhack sarà presente anche Exeed, il primo team di Esports nato in Italia con sede a Milano. Gli azzurri Rekins e Ardi affronteranno i migliori giocatori al mondo di Fortnite per un montepremi da 250.000 dollari.

La splendida cornice del DreamHack Winter 2019 a Jonkoping, in Svezia, ospiterà tra i numerosi tornei esport anche la tappa di Fortnite dal 29 novembre all'1 dicembre. Quest'anno insieme ai migliori team al mondo ci saranno anche gli Exeed, il primo team professionistico italiano con sede in Italia. I giocatori Rekins e Ardi, quest'ultimo nuovo arrivato nel team, cercheranno di conquistare una fetta consistente del montepremi da 250.000 $. Gli Exeed hanno già partecipato a quattro tappe del DreamHack con il videogioco Heartstone, ma solo per la prima volta quest’anno viene organizzato il torneo Open anche di Fortnite, il gioco del momento

“Sono molto emozionato di esordire con Exeed subito in una competizione così importante, darò il massimo per iniziare al meglio questa nuova avventura.” ha dichiarato Ardi, alla sua prima uscita ufficiale come nuovo player della squadra.

Non poteva esserci modo migliore per il team Exeed di concludere questo 2019 colmo di soddisfazioni. Non solo i risultati internazionali dei propri giocatori ma anche gli accordi commerciali stretti dall'organizzazione esport con Adidas, Calciomercato.Com e le collaborazioni con Sport Digital House, EIS e SportsGeneration.

“E’ una grande soddisfazione per noi partecipare all’evento di DreamHack a Jönköping, una delle tappe più prestigiose del circuito mondiale di Esports. Dopo essere stati presenti con Heartstone, portiamo due atleti anche per Fortnite, dimostrando la grande crescita del nostro team” ha dichiarato Federico Brambilla, CEO e co-fondatore di Exeed, per continuare: “Ma non è solo un traguardo, è anche un punto di partenza per proiettarci con entusiasmo e ambizione verso il 2020, l’anno delle Olimpiadi dove molto presto ci saranno anche gli Esports”.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Tutte le notizie di Battle Royale

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina