CS:GO
0

Joshua "Steel" si ritira da CS:GO per dedicarsi a VALORANT

Il noto campione di Counter Strike: Global Offensive si ritira definitivamente dalla scena competitiva per dedicarsi a tempo pieno allo streaming di VALORANT

Joshua
© Dot Esport

Grazie all'avvento del nuovo videogioco targato Riot Games, moltissimi campioni della scena competitiva di Counter Strike: Global Offensive hanno scelto Valorant per poter continuare a competere.
Counter Strike non è assolutamente un gioco in decadenza, nonostante abbia i suoi mille difetti, i suoi tornei sono tra i più seguiti al mondo.

Le novità però si sa, attirano la maggior parte delle persone a se, come lo è stato appunto in questi pochi mesi di vita il nuovo titolo di punta della Riot.
In molti hanno infatti deciso di abbandonare definitivamente la propria squadra di CS: GO per potersi dedicare completamente a Valorant.
Uno dei tanti, che ha preso con lucidità questa decisione, è sicuramente il campione dei Chaos, Joshua "steel" Nissan, che tramite un post su Twitter ha annunciaro la sua separazione dalla Line Up di Counter Strike dell'organizzazione Nord Americana.

Abbandonerà i CHAOS?

Secondo infatti quanto reportato nel post, Joshua "steel" Nissa passerà attivamente allo streaming live di Valorant, abbandonando completamente la scena competitiva di CS: GO. Steel ha contribuito molto alla crescita dei Chaos Esport, regalando loro una vittoria alla trentaquattresima stagione del torneo ESEA, ed una finale all'ESL ONE di COLONIA, nel gruppo Nord Americano. Dunque l'organizzazione è più che felice di concedere all'atleta tutta la libertà di scelta di cui necessita, ricordandogli però, che le porte per lui resteranno sempre aperte qualora avesse bisogno di qualcosa.

Non è effettivamente chiaro se si separerà definitivamente dai Chaos approdando in un altra organizzazione, o rimarrà a casa sua. Fatto sta il suo account di Twitch ultimamnete conteneva più live su Valorant che su Counter Strike, e sembrava una mossa sbagliata non provare ad eccellere su un'altra tipologia di gioco.
In ogni caso sembra che l'organizzazione abbia già trovato un degno sostituto a Joshua, anche se nessuna voce su chi possa essere è stata sentita alll'interno della comunità di gioco.

La sua carriera professionistica è iniziata nel lontano 2009, e lo ha visto protagonista di molteplici squadre ancora oggi sulla cresta dell'onda, come Dignitas, Ghost e Chaos appunto. I suoi incubi peggiori si avverarono però quando nel 2015 venne bandito da qualsiasi torneo ufficiale, per la triste storia delle partite truccate, che coinvolse lui e tutta la sua squadra.

E' entrato a far parte dei Chaos Esport soltanto recentemente, a Novembre 2019, dopo esser stato fermo per oltre due anni, fino al 2017, sempre a causa dei precedenti scandali riportati.

Tutte le notizie di CS:GO

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina