Dota 2
0

Oltre 40 milioni di montepremi per il The International di Dota 2

Il Campionato Mondiale di Dota 2 continua a infrangere i propri record come evento esportivo dal montepremi più alto: per l'edizione 2021 sarà di oltre 40 milioni

Oltre 40 milioni di montepremi per il The International di Dota 2
© Valve Corporation

Complice l'emergenza sanitaria globale, l'edizione 2020 del The International (il Campionato Mondiale del videogioco Dota 2) non ha potuto svolgersi, come da programma, nell'Agosto 2020. Valve ha dunque deciso di rimandare l'edizione prevista per quest'anno all'Agosto 2021, quando con ogni probabilità l'emergenza sarà rientrata e l'evento potrà svolgersi in sicurezza.

Ciò ha significato un prolungamento del sistema di Battle Pass interno allo store virtuale del videogioco (il quale solitamente termina in concomitanza con l'inizio dell'evento), che permette ai giocatori di sbloccare contenuti aggiuntivi attraverso l'acquisto di, appunto, un "pass" virtuale. La particolarità del Battle Pass di Dota 2 rispetto ai tantissimi altri utilizzati da ormai la maggior parte dei videogiochi online è quella relativa alla destinazione dei fondi aggiuntivi ottenuti da Valve grazie agli acquisti dei giocatori: il 25% del totale, infatti, viene direttamente aggiunto al montepremi del The Invitational, competizione che sta molto a cuore alla community dei videogiocatori di Dota 2.

Il montepremi del torneo, in costante aumento grazie agli acquisti dei giocatori, ammonta adesso ad oltre 40 milioni di dollari, rendendo il The Invitational il singolo evento esportivo dal montepremi più alto di sempre: un record che gli appartiene da anni e che proprio nei prossimi mesi è destinato a essere infranto proprio dal The Invitational stesso.

Tutte le notizie di Dota 2

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina