La FIP entra nell’Osservatorio Italiano Esports

Gianni Petrucci: “Dare un'opportunità anche a chi non gioca a pallacanestro deve essere il nostro obiettivo"
La FIP entra nell’Osservatorio Italiano Esports

La Federazione Italiana Pallacanestro accetta la sfida dei virtual sport lanciata quest’anno dal CIO e diventa membro dell’Osservatorio Italiano Esports. Salgono ad otto, dunque, le istituzioni sportive tradizionali che hanno scelto di approfittare dei servizi e della rete di contatti messa a disposizione dell’OIES.

Un progetto di inclusione

Coinvolgere i giovani, intanto, è uno dei punti cardine delle attività federali. La federazione guidata da Gianni Petrucci, infatti, ha scelto di essere presente negli esports per offrire ed organizzare nuovi ed interessanti momenti di incontro. Un progetto di inclusione e coinvolgimento, che vedrà protagonisti anche chi non gioca a pallacanestro sui campi da gioco, ma ama sfidarsi a basket su una console. In tal senso, la scelta di aderire all’Osservatorio Italiano Esports va proprio in questa direzione per conoscere ancora meglio questo mondo con la collaborazione di professionisti validi.

Il commento di Gianni Petrucci

Il processo è partito da poco tempo - ha affermato il presidente Gianni Petrucci -, ma è già intenso il cammino della FIP nel mondo degli esports. Dopo tre partecipazioni di successo in due anni ai FIBA Esports Open, i tornei pilota della Federazione Internazionale, stiamo lavorando per ampliare il nostro raggio di azione”.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti