La Tormenta è tornata: cos'è il circuito amatoriale di Riot Games

Il publisher ha annunciato la seconda edizione della competizione nazionale dedicata a tutti i giocatori di qualsiasi livello.
La Tormenta è tornata: cos'è il circuito amatoriale di Riot Games
3 min
Tagstormenta

Riot Games ha annunciato il ritorno del Circuito Tormenta anche per il 2022. Si tratta della più importante competizione amatoriale realizzata nel nostro territorio e aperta ai giocatori di qualsiasi livello. A partire dal 18 marzo sarà possibile iscriversi al Circuito Tormenta sul sito ufficiale: un torneo che durerà per diversi mesi con numerosi eventi lungo l'arco dell'anno, in modo simile a come accaduto lo scorso anno con un evento che ha visto più di 6.000 partecipanti da tutto il paese, divisi in oltre 700 team, sfidarsi a colpi di click.

I titoli coinvolti

Ovviamente a essere coinvolti saranno i titoli di Riot Games. Oltre a League of Legends, Valorant e Wild Rift, già presenti nel 2021, quest'anno la Tormenta aggiungerà anche Teamfight Tactics. L'obiettivo, come raccontato da Riot Games stessa, è permettere "ai giocatori non professionisti di sfidarsi in un environment competitivo, vivendo in prima persona un’esperienza da pro-player. Inoltre, per i giochi che già godono di un ecosistema maturo e competizioni a livello professionale nel nostro territorio, il Circuito Tormenta rappresenta un vero e proprio percorso di crescita e accesso alla carriera professionistica."

Pg Esports su League of Legends

A organizzare e gestire il Circuito Tormenta di League of Legends sarà nuovamente Pg Esports, già conosciuta per il Pg Nationals e il Proving Grounds, rispettivmente la Serie A e la Serie cadetta della scena italiana del moba targato Riot Games. Per League of Legends Pg Esports ha deciso di fare le cose in grande coinvolgendo Red Bull come Main Partner, andando a far parte della competizione con il torneo 1 vs 1 Red Bull Solo Q. Inoltre, come ulteriore Main Partner di grande prestigio, tutti gli eventi legati a LoL saranno supportati da NicNac’s, le inconfondibili “The Double-Crunch-Peanuts”. Le 2 migliori squadre del circuito avranno inoltre la possibilità di partecipare ad un “Relegation Tournament”, che metterà in palio l’accesso alla seconda divisione, ovvero il “PG Nationals 2° Division: Proving Grounds”, permettendo quindi di avviarsi nel migliore dei modi verso un percorso professionistico.

La finale alla Milan Games Week

La finalissima del circuito si disputerà invece nella perfetta cornice della Milan Games Week, e oltre ad ottenere la gloria, la squadra vincitrice si qualificherà automaticamente per un importante torneo internazionale. Pier Luigi Parnofiello, CEO di PG Esports, dichiara: "Siamo entusiasti di poter proporre anche quest'anno alla nostra community la competizione del Circuito Tormenta. Crediamo sia importante offrire a tutti i giocatori non professionisti un'esperienza unica, che dia la possibilità di divertirsi, sviluppare il proprio potenziale e iniziare un percorso all'interno di una comunità unita e accogliente."

L'evento di apertura

Il Circuito Tormenta 2022 partirà ufficialmente il 18 di marzo, e per l’occasione Riot Games e i suoi partner hanno organizzato un importante evento che verrà trasmesso in diretta sul canale Twitch ufficiale di Riot Italia, su quello di PG Esports, di Agent’s Range e di Qlash. Ulteriori dettagli sull’evento verranno comunicati prossimamente.


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti