Gaming
0

Accordo raggiunto tra WESCO e IeSF

Il World Esports Consortium (WESCO) ha siglato un nuovo accordo di collaborazione con IeSF e con la FIDE, Federazione Italiana Discipline Elettroniche

Accordo raggiunto tra WESCO e IeSF
© IeSF

L'accordo tra le due importanti organizzazioni è stato siglato per garantire un supporto reciproco nelle attività, e per promuovere l'unione degli e-Sport a livello globale.

Sia WESCO che IeSF hanno lavorato a stretto contatto con l’obiettivo del riconoscimento degli sport elettronici come disciplina sportiva ed il Consorzio degli Esports, in particolare, ha lavorato a stretto contatto con diverse parti interessate da enti nazionali a regionali, continentali e aziende con l'obiettivo di creare dei modelli di business sociali, educativi e sostenibili che possano permettere lo sviluppo di questo settore.

L'accordo riguarda direttamente anche la Federazione Italiana Discipline Elettroniche (unica federazione Italiana che è riuscita a racchiudere tutti i riconoscimenti mondiali, ed è quindi la sola in Italia ad essere legittimata a definirsi Governing Body), per tramite della sua lega Italian e-Sports Association, diventando cosi ufficialmente il solo ed unico organo direttivo per la categoria in Italia.

Molto soddisfatto per l'accordo raggiunto il Presidente di IeSF Stefan Vlad Marinescu, che attraverso una nota stampa ha dichiarato: “WESCO conferma che le federazioni nazionali membri di IeSF sono le sole ed uniche partner per gli esport nel proprio territorio nazionale e le sole federazioni nazionali per gli esports. Allo stesso tempo IeSF è la sola ed unica federazione internazionale di esport”.

Dello stesso avviso anche il Presidente di WESCO Daniel Cossi, che ha tenuto a precisare come la IeSF sia "il solo ed unico organismo di governo a livello mondiale per gli esports riconosciuta ora anche da WESCO", spiegando anche che in futuro WESCO continuerà la sua attività di Consorzio internazionale.

Tutte le notizie di Gaming

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina