Quanti giocatori ci sono in Italia? Ecco una ricerca che ne svela i dettagli

Una ricerca svolta da Yougov e l'Osservatorio Italiano Esport identifica due tipi di profili per rappresentare i videogiocatori in Italia. Ecco le statistiche
Quanti giocatori ci sono in Italia? Ecco una ricerca che ne svela i dettagli© OIES

Recentemente Yougov ha avviato un'indagine volta a scoprire i profili dei videogiocatori in Italia, e nel resto del mondo. Assieme all'Osservatorio Italiano Esport sono stati raccolti dati per poter mettere su due tipi di profili diversi. Il profilo da appassionato dell'esport, e del videogiocatore comune.

"La ricerca sviluppata da Yougov per il network dell'OIES dimostra un quadro sorprendente della popolazione italiana interessata al gaming." - Commentano Luigi Caputo ed Enrico Gelfi co-founder dell'Osservatorio - "Per la prima volta questi dati mostrano in profondità la composizione di questo target. È un lavoro preziosissimo per i brand che vogliono inserirsi in questo mercato, perché offre gli esatti spunti sulla composizione del settore. Questo è proprio l'impegno assunto dall'OIES: consentire una sempre maggiore conoscenza del mercato per avvicinare le aziende e far evolvere il movimento italiano. In questo ambito l'Osservatorio è diventato il punto di riferimento nel Paese ".

Quanti gamers ci sono in Italia?

In pochi come l'Italia. Con i nostri sei milioni di appassionati del settore esport, siamo uno dei paesi europei più attratti dal mondo delle competizioni videoludiche. Dalle statistiche viene fuori anche un aneddoto molto interessante: il 37% di questi, sono donne.

L'indagine svolta ha realizzato due profili diversi a seconda delle categorie di persone raffigurate evidenziando come principalmente spendono il loro tempo libero durante le giornate. Gli appassionati di esport fanno un largo consumo di social network, come Instagram, Twitter e TikTok. È venuto fuori, inoltre, che i fan di questo genere tendono ad apprezzare maggiormente la pubblicità trasmessa su queste piattaforme, al contrario di moltissime altre persone. Ciò non è tutto. Il 35% di questi utenti usufruisce di molteplici servizi in abbonamento ogni mese, contro una media nazionale del 25%.

Quando si parla invece di mangiare qualcosa tra un torneo e l'altro, gli italiani non vogliono sicuramente scendere a compromessi. Le statistiche evidenziano quanto sia largamente apprezzato il servizio culinario a domicilio. Oltre il 35% degli intervistati, ha affermato di usufruire di questi servizi da asporto, battendo di gran lunga la media nazionale del 17%. Non sono però esclusi i consumi di merendine e snack che occupano una grande rilevanza nella vita di un appassionato esport, che vanta il 47% dei consumatori.

Con oltre 20 ore a settimana di televisione, e 50 ore di utilizzo di internet, gli intervistati hanno ammesso di apprezzare molto gli sport. In testa alla classifica troviamo il calcio e gli sport di motori più classici (Formula 1 e MotoGP). In minoranza è comunque apprezzata anche la Formula E (Con un 22% degli utenti interessati), Rugby (18%) e Wrestling (11%). 

Un altro profilo creato durante l'indagine condotta dall'Osservatorio Italiano Esport e Yougov, è quello del videogiocatore. Un profilo sicuramente simile a quello dell'appassionato esport, ma molto diverso sotto altri aspetti.

In Italia a giocare sono un milione e trecento mila persone, tra cui il 39% degli utenti sono rappresentati da donne. Un numero pur sempre maggiore rispetto ad altri paesi europei. Il 45% degli intervistati ha ammesso di appartenere ad una famiglia con un tipo di reddito sotto alla media nazionale, confidandosi di spendere molto di più delle loro reali possibilità.

Quando un gamer deve tenersi aggiornato sulle prossime uscite, o semplicemente per dare un po' di svago alla propria giornata, i social network vengono in loro soccorso. Facebook è ovviamente in cima alla lista, con l'utilizzo maggiore. Segue poi Instagram, Twitter, TikTok ed il Blog, che vanta il 78% delle visite da parte dei gamer.

Parliamo adesso di primati detenuti dall'Italia nei confronti dell'Europa. Secondo i nostri connazionali, Youtube Gaming è una delle migliori piattaforme di streaming ed intrattenimento. Il nostro paese vanta infatti il maggior numero di visite alla piattaforma di Google rispetto ad altre nazioni europee. Numeri assurdi anche per Twitch, dove gli italiani sono al terzo posto in Europa per consumo su questa piattaforma.
Altri primati interessanti riguardano sicuramente il mobile Gaming, che conta oltre il 58% dei gamer di tutta la nazione, lasciando quasi a bocca asciutta le console, con il suo 24% di utenza.

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti