Overwatch 2: niente lootbox all'uscita, ci sarà un battle pass e un sistema stagionale

Il tanto atteso sequel sarà free to play, avrà un nuovo eroe ogni 4 mesi e si libererà delle tanto odiate lootbox che saranno sostituite da un battle pass e da uno shop
Overwatch 2: niente lootbox all'uscita, ci sarà un battle pass e un sistema stagionale
7 min
Tagsoverwath2overwatchfps

Il futuro di Overwatch 2 è roseo. Oltre alla data di uscita del 4  ottobre possiamo aspettarci l'addio definitivo alle loot box, un programma  stagionale con 3 nuovi eroi ogni anno e tantissime nuove skin tramite battle pass. Blizzard vuole dimostrare che Overwatch 2 sarà il gioco che rimedierà ai tanti errori di gestione, monetizzazione e programmazione che hanno afflitto il primo capitolo. Prima in un trailer alla presentazione di Microsoft del Summer Games Fest e poi in una live stream di oltre 30 minuti il 16 giugno, Blizzard ha annunciato che "Overwatch 2" sarà gratuito, uscirà il 4 ottobre, con una roadmap già pianificata lunga un anno e tanti aggiornamenti gratuiti per i fan.

La decisione dell'azienda di rendere "Overwatch 2" gratuito rappresenta un cambiamento fondamentale nel modello di business per il franchise. Le tanto odiate loot box, relitto di una filosofia di monetizzazione quantomai antiquata, spariranno in favore di un classico battle pass che, ogni 2 mesi, offrirà nuovi contenuti ai fan".

"Sento che il cambiamento più grande in arrivo in Overwatch non è solo quello che accadrà il 4 ottobre", ha detto Aaron Keller, il game director di Overwatch 2, in una conversazione con i membri dei media martedì. “Il cambiamento più grande che sta arrivando è tutto ciò che rilasceremo in seguito. Siamo impegnati a pubblicare più contenuti di quanti ne abbiamo mai fatti prima".

A partire dal 4 ottobre, il sequel debutterà con tre nuovi eroi, sei nuove mappe e la nuova modalità di gioco Push. All'inizio di ogni stagione, Blizzard rilascerà o un nuovo eroe, o una nuova mappa o una nuova modalità di gioco come aggiornamento gratuito per tutti. I tre eroi in arrivo a ottobre sono Sojourn, che è abbiamo provato per la prima volta questa primavera, Junker Queen, un eroina australiana presentata da Blizzard domenica, e un eroe di supporto senza nome. (I fan con gli occhi attenti potrebbero aver notato un piccolo teaser: uno spettro simile a una volpe che saltella in qualche frame dell'ultimo trailer).

Junker Queen, un'eroina alta due metri che brandisce un'ascia da battaglia, incarna la nuova filosofia di Blizzard per il ruolo del tank in Overwatch 2. Molti degli eroi più massicci dell'originale Overwatch fungevano da pareti mobili, fornendo scudi ai compagni di squadra per proteggersi dal fuoco nemico. Questo, a sua volta, porta a stalli difensivi rendendo le partite parecchio noiose. Geoff Goodman, il lead designer di Overwatch, ha detto che Blizzard vuole che i tank giochino in modo più aggressivo nel sequel. Appena avremo modo di provarla vi racconteremo come gioca ma fino ad allora sappiate che il suo fuoco primario è un fucile a pompa, il suo fuoco secondario è una lama che infligge una ferita ai nemici (che fa danni nel tempo) e la sua ultimate è un turbine di asce che la lancia in avanti, ferisce tutti i nemici che colpisce e ne impedisce le cure.

Nella conferenza con i membri dei media martedì, Keller ha affermato che Blizzard si impegna a rilasciare da tre a quattro nuovi eroi, oltre a tre o quattro nuove mappe, ogni anno. Blizzard ha rilasciato una tabella di marcia solo fino al 2023, ma Keller ha affermato che il suo team è impegnato a sviluppare nuovi contenuti per Overwatch 2 "frequentemente e costantemente, in perpetuo". Keller ha aggiunto che il modello free-to-play è il modo più semplice per Blizzard di finanziare questi aggiornamenti costanti. "Abbiamo adottato molte misure negli ultimi anni per far crescere il team in modo da essere in grado di gestire la quantità di lavoro che ci vorrà", ha detto Keller. "Siamo tre volte più grandi di quando il gioco è stato lanciato".

Rispondendo a una domanda su come i cambiamenti di leadership alla Blizzard e le accuse di molestie abbiano influenzato il team che ha sviluppato Overwatch 2, Keller ha affermato di essere "così orgoglioso" di ciò che il team è stato in grado di realizzare lo scorso anno. Dion Rogers, l'art director di Overwatch 2, ha dato seguito alla risposta di Keller, aggiungendo che c'è "tanta positività nella squadra" per il sequel. "Aaron e io abbiamo lavorato insieme per oltre un decennio e non avrei potuto essere più entusiasta di vederlo guidare il gioco nel futuro", ha detto Rogers. “È come un gruppo di amici che costruisce insieme questo grande titolo e ho molta fiducia in Aaron. E so che lo fa anche la squadra”.

Inoltre, "Overwatch 2" consentirà sia il gioco multipiattaforma (crossplay) che la progressione incrociata (cross progression), il che significa che i fan potranno competere con altri giocatori su qualsiasi console, il tutto utilizzando un unico account Overwatch.
"Free to play per noi significa far crescere il pubblico", ha detto Spector. "Questo gioco è al suo meglio quando puoi divertirti con i tuoi amici". Il lato PvE del gioco uscirà nel 2023 e ci saranno molte più informazioni in arrivo nei prossimi mesi al riguardo.

La prossima beta sarà disponibile il 28 giugno anche su console e saranno disponibili sia la nuova Tank, Junker Queen,  sia una nuova mappa ambientata a Rio de Janeiro. Ricordatevi che  se avete partecipato alla beta precedente NON siete automaticamente iscritti alla seconda, andate QUI e e iscrivetevi

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti