Come usare Mauga: la guida al nuovo Tank di Overwatch 2

Ecco la guida completa su come utilizzare al meglio il nuovo Tank di Overwatch 2: Mauga.
Come usare Mauga: la guida al nuovo Tank di Overwatch 2
6 min

Vi abbiamo già raccontato la storia e le nostre prime impressioni su Mauga, il nuovo eroe di Overwatch 2, ora siamo qui per spiegarvi come giocarlo al meglio visto che è in grado di infliggere una quantità spropositata di danni. Potrete assorbire moltissimi colpi ma dovrete ricordarvi sempre e comunque di gestire il vostro posizionamento perché la hitbox di questo personaggio è la più grande del gioco; sì più di quella di Wreking Ball.

Il primo consiglio per giocare al meglio con Mauga è di sfruttare al massimo il suo potenziale sulle medie distanze. La sua arma di sinistra incendia i bersagli dopo tre secondi di fuoco continuato, la sua arma di destra infligge danni critici ai bersagli in fiamme. Prima di arrivare al confronto sulla strettoia o all'obiettivo, dovrete cercare di far consumare abilità importanti ai giocatori di supporto avversari per tenere in vita i loro compagni in modo da farli arrivare scarichi all'obiettivo. Mauga ha una quantità di colpi spropositata quindi potrete fornire parecchio fuoco di soppressione alternando le sue armi.

Overwatch 2: tutte le novità e gli annunci dalla BlizzCon

Mauga è perfetto per lo stile di gioco Dive ma con lui è molto difficile ritirarsi. La sua abilità di carica non solo lo rende immune ma ha anche un effetto di stordimento alla fine. Se riuscirete a coordinarvi con il resto del vostro team per colpire in modo efficace l'altra squadra, quest'abilità è un'ottima apertura ma, una volta lì sarete (quasi) senza difese e in balia del danno avversario. Se il suo potenziale in fase di dive è innegabile, a meno di avere un'ottima squadra, vi consigliamo di utilizzare questa abilità come strumento di riposizionamento o stun a corto raggio. In caso di ritirata veloce è perfetta per svoltare un angolo e sfuggire a una ultimate o completare in breve una manovra di accerchiamento per cogliere il nemico di sorpresa.

L'altro pilastro portante in fatto di sopravvivenza per Mauga (oltre ad avere dei giocatori di supporto sul pezzo) è capire quando utilizzare l'Overdrive Cardiaco. Con questa abilità convertirete il 70% del danno che infliggerete in cure e avrete il 30% di resistenza al danno. Inutile dire che questo cooldown è l'asso del vostro neutral game quindi va usato con cura. Il primo caso di utilizzo è quando si usa la ultimate: non importa se vi sentite i padroni del mondo, dopo uno o due secondi nella Cage Fight (o immediatamente se siete in svantaggio) attivatela per assicurarvi di restare vivi. É fondamentale, poi, usare l'Overdrive Cardiaco mentre si duella un tank perché, a meno che non abbiate una mira fenomenale, nei 5 secondi di durata di questo effetto è improbabile che riuscite a infliggere abbastanza danni da tenervi in vita se puntate a un dps. Se, invece, scaricate addosso al tank avversario entrambe le vostre mitragliatrici con questa abilità avrete una possibilità molto maggiore di sopravvivere.

Overwatch 2: tutte le novità e gli annunci dalla BlizzCon

La ultimate di Mauga è davvero complessa da far fruttare. Vi rinchiuderà in uno scudo che limita i vostri movimenti e quelli avversari ma che vi darà munizioni infinite. Questa prigione è perfetta per intrappolare le ultimate avversarie: una nanoblade, una coalescenza, un Bob, e tutte le altre ultimate basate sul movimento. Non usatela per impedire la fuga da un obiettivo, non usatela come rivincita se siete in svantaggio numerico. Come mossa di apertura per un combattimento è fenomenale se, e solo se, i vostri healer sono lì a darvi una mano perché anche voi sarete intrappolati nella gabbia insieme agli avversari. Abbiate pazienza e usatela quando limitare il movimento nemico è l'opzione giusta per avere un vantaggio.

Ultimo ma non per importanza è il suo stile di gioco a distanza ravvicinatissima, quando volete sparare con entrambe le armi simultaneamente. Ricordate che in questo caso le munizioni finiscono relativamente in fretta quindi meglio evitare di tenere premuto il grilletto a oltranza, assicuratevi di avere un bersaglio a portata e poi scatenate l'inferno. Dai nostri test l'unica vera nemica naturale di Mauga è Junker Queen, in uno scenario di 1v1 solo lei è capace di sciogliere con ascia e coltello la salute del nuovo tank. Contro tutti gli altri avete un vantaggio naturale dettato dal danno, dalla mobilità e dalla capacità di auto-cure che ha questo enorme personaggio.

-di Riccardo Lichene


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti