Overwatch 2: è iniziata la rinascita del titolo Blizzard?

Lo sparatutto in prima persona di Blizzard ha sofferto anni di assenza di contenuti e diversi cambi di direzione ma ora è pronto a tornare rilevante anche nel panorama esportivo.
Overwatch 2: è iniziata la rinascita del titolo Blizzard?
3 min
Tagsoverwatch

Dopo le prime due ore insieme alla Beta di Overwatch 2 l’unica cosa a cui riuscivo a pensare era “Tutto qui?”. Dopo avercene passate altre 40 ho capito che il futuro di Overwatch è roseo perché gli sviluppatori sono sulla buona strada per mantenere la loro promessa di “Ridefinire il sequel”. Non fate il mio errore, non pretendete da questa Beta i 2 anni di contenuti che sono stati negati a Overwatch 1.

Le novità

Ci sono delle nuove mappe, una nuova modalità e un nuovo eroe e questo basta e avanza per capire che forma avrà lo sparatutto della Blizzard in futuro. Questa Beta non è un risarcimento per tutto il tempo che fan e professionisti hanno investito in questo gioco meraviglioso, è il primo passo per mantenere una promessa. Dopo aver superato il milione e mezzo di spettatori contemporanei il giorno dell'uscita della beta e aver raggiunto i 500mila viewer medi nel primo weekend di Overwatch League, possiamo dire che Overwatch è pronto a fare il suo ritorno.

Overwatch 2: cosa non va?

La lamentela principale di fan e pro player sul gameplay dell’Overwatch originale è che si passa troppo tempo a sparare agli scudi. Con la rimozione di un tank e il rework di tutti gli altri posso dirvi con certezza che questo problema è stato risolto. Protagonista assoluta di questa beta, poi, è Sojourn, nuova eroina di Overwatch destinata a dominare la scena competitiva. La quantità di danno che riesce a mettere in campo è impressionante. Il suo fucile a rotaia non ha rinculo e con l’85% di carica (che si ottiene mandando colpi a segno) può sparare un laser che elimina in un colpo solo la maggior parte dei personaggi. Sciogliere gli scudi non è più così importante, eliminare i propri obiettivi in fretta è la nuova priorità. Tra le mappe disponibili per la nuova modalità Push ce nè anche una ambientata vicino al Colosseo che gli artisti della Blizzard hanno meravigliosamente ricreato.

Il nuovo obiettivo di Overwatch

È evidente che l’obiettivo non è più creare eroi sempre unici e un’infinità di interazioni diverse: Overwatch 2 vuole essere un gioco costante, con ruoli definiti e tavolozze di abilità prevedibili con l’obiettivo di essere più accessibile ai nuovi giocatori e più comprensibile a livello eSportivo. I contenuti ci sono, il bilanciamento si sente e l’impegno a rinnovare restando fedeli all’anima del gioco c’è. Avanti tutta Blizzard, e se questo livello di attenzione ai dettagli è stato messo anche nelle esperienze PvE, avremo tra le mani un capolavoro che ridefinirà il genere come ha fatto il primo Overwatch.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti