Loud nuovi campioni del mondo di Valorant nella finale da record

La rivalità per eccellenza della stagione di VALORANT 2022 si è conclusa la scorsa domenica con il match tra LOUD ed OpTic nella Grand Final dei Champions.
Loud nuovi campioni del mondo di Valorant nella finale da record
3 min
TagsVALORANT

Dopo quattro entusiasmanti mappe, i LOUD si sono confermati la migliore squadra al mondo di VALORANT sotto gli occhi di oltre 1,4 milioni di spettatori sintonizzati in contemporanea. I Champions del 2022, il mondiale di fine stagione del tactical shooter di Riot Games, hanno superato di gran lunga i precedenti record di spettatori in contemporanea, raggiunti dai Champions dello scorso anno e da entrambi i tornei Masters di Reykjavík. Ciascuno di essi non aveva mai superato la cifra di 1,1 milioni di pubblico, secondo i dati disponibili sulla piattaforma di statistiche Esports Charts. Un traguardo che consolida i Champions 2022 come l'evento del VALORANT Champions Tour più seguito di sempre. L'evento inoltre si è concluso con una media di spettatori superiore ai 500 mila per un totale di oltre 112 ore di trasmissione.

La cerimonia d’apertura

Nella prima finale aperta al pubblico di un mondiale di VALORANT, Riot Games non ha badato a spese per mettere in atto a Istanbul una cerimonia d’apertura di fuoco - letteralmente. L’artista Ashnikko si è esibita nella canzone associata ai Champions del 2022 dal titolo “Fire Again” davanti ad un pubblico incantato dalle danzanti lingue di fuoco che hanno circondato la cantante durante la sua esibizione. Secondo quando raccontatoci da Jean-Baptiste Blot, produttore esecutivo dell’evento, più di trecento persone hanno lavorato alla cerimonia d’apertura, di cui una gran parte provenienti proprio dalla Turchia. Da ingegneri meccanici a tecnici della luce, la squadra assemblata da Riot Games per la cerimonia d’apertura ha curato tutto nei minimi dettagli, assicurandosi di mostrare la forma finale del palco dei Champions in tutta la sua grandiosità. “Questa cerimonia d’apertura e questi Champions hanno definito per i fan il livello delle aspettative per un evento simile, e l'anno prossimo vogliamo sorprenderli andando oltre,” ha dichiarato Blot. La cerimonia d’apertura è stata solo una piccola parte di un evento più grande che ha superato i confini dell’arena, estendendo l’evento al primissimo Golden Carpet di VALORANT, dove personalità influenti da tutto il mondo hanno sfilato davanti ai fan presenti ad Istanbul. Blot ha condiviso che il Golden Carpet era stato concepito per poter permettere ai volti più conosciuti della scena di VALORANT, giocatori e influencer, di “gridare al mondo chi siamo”.

I vincitori

Solamente in questo anno competitivo i sudamericani LOUD ed i nordamericani OpTic si sono scontrati ben cinque volte - sei contando la finale dei mondiali di VALORANT. Vincendo il titolo, i LOUD hanno pareggiato i conti con i loro avversari e sono diventati la prima squadra non proveniente dal Nord America o dall’Europa a vincere un trofeo internazionale di VALORANT. Durante la conferenza stampa che ha fatto seguito alla partita, i LOUD hanno condiviso la loro gioia nel vincere il trofeo, sottolineando il duro lavoro che ognuno dei membri della squadra ha dovuto seguire con disciplina per raggiungere la vetta del mondo di VALORANT. “Con questa vittoria ci siamo affermati come una squadra a cui prestare attenzione”, ha detto il capitano Matias “saadhak” Delipetro. Il prossimo evento internazionale di VALORANT si terrà a Febbraio 2023 in Brasile, dove i LOUD potranno finalmente giocare davanti al proprio pubblico.


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti