UFL, Lukaku testimonial del gioco che vuole spodestare Fifa

Il 27 gennaio sarà mostrato il primo gameplay.
UFL, Lukaku testimonial del gioco che vuole spodestare Fifa
Tagsufl

L’eterno dualismo tra EA Sports e Konami sta per implodere? Sembrerebbe proprio di sì, con Fifa ed eFootball che presto potrebbero fronteggiare nuovi competitor. Non si sa bene quando, ma la certezza granitica di avere una scelta ridotta per quanto riguardo i titoli calcistici si sta pian piano sgretolando. A lanciare il guanto di sfida negli scorsi mesi ci aveva pensato Andreas Thorstensson, ex stella di Counter Strike Global Offensive. Oggi imprenditore, lo svedese sta lavorando a Goals: un gioco in free to play e fortemente basato sul multiplayer con importanti ottimizzazioni a livello di codice.

Il nuovo UFL

A scombussolare ulteriormente gli equilibri, invece, in questa lunga lista potrebbe presto iscriversi UFL. Sviluppato da Strikerz Inc., publisher bielorusso, il team di sviluppo è ormai al lavoro da ben cinque anni. “Fair to Play” è il motto con cui UFL si è presentato ai videogiocatori. Un messaggio che va nettamente in contrasto con il classico Pay to Win che da sempre contraddistingue un gioco come Fifa e la sua modalità più celebre, ovvero Ultimate Team.

I volti

UFL ha annunciato una serie partnership. Sporting Lisbona, Shakhtar Donetsk, Everton, West Ham e Borussia Mönchengladbach: queste le prime squadre scelte da Strikerz per promuovere il videogioco, a cui si è aggiunto anche il Celtic nelle ultime ore. La data cerchiata in rosso sul calendario, intanto, è quella del 27 gennaio. Gli sviluppatori di UFL hanno annunciato importanti novità e un primo gameplay per curiosi e addetti ai lavori. Al momento, spazio solo per qualche teaser e alcuni face reveal, come nel caso di Roberto Firmino (testimonial del progetto, ndr) e l’attaccante del Chelsea Romelu Lukaku.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti