L’Italia di Fifa 23 domina in Europa con Obrun ed Er Caccia

Tagliafierro alle Final Eight della eChampions League, Cacciapuoti porta a casa il quarto Qualifier delle FGS.
L’Italia di Fifa 23 domina in Europa con Obrun ed Er Caccia
4 min

È Un Francesco “Obrun” Tagliafierro in formato europeo quello che ha superato quasi in scioltezza i Knockout Stage della eChampions League. Un percorso netto per il player di Exeed, che ha chiuso la due giorni londinese in grande spolvero. Tre vittorie in altrettante gare giocate: una qualificazione centrata senza mai passare dal Loser Bracket. Ora in tasca un biglietto per la Turchia. Le Finals della competizione virtuale, infatti, si disputeranno ad Istanbul quasi in concomitanza con l’ultimo atto della Champions League. L’obiettivo, inutile anche sottolinearlo, è la Coppa dalle grandi orecchie.

Il percorso

Obrun, unico italiano insieme a Lucio “Hhzers” Vecchione del Monza ad aver staccato il pass, ha letteralmente dominato la scena. Vittoria agevole all’esordio su Jorge “Jrg15” Paniagua. Un 6-0 netto e senza appello quello sul giocatore del Getafe. Equilibrato, invece, il confronto con Anders “Vejrgang” Vejrgang, ma il talentino dei RBLZ Gaming ha dovuto comunque alzare bandiera bianca al termine dei 180 minuti. Dopo la sconfitta di misura nel primo round (2-1), il player di Exeed ha messo in mostra tutto il suo talento e ha rovesciato l’inerzia nella gara di ritorno grazie al 6-4 finale. Con ulteriore consapevolezza nei propri mezzi, Obrun ha mandato al tappeto anche Ander “Neat” Tobal nel doppio confronto per 7-1, guadagnandosi uno slot tra i migliori otto giocatori europei.

Obrun soddisfatto

Grande soddisfazione, dunque, per Francesco “Obrun” Tagliafierro che ai nostri microfoni ha commentato le sue ottime prestazioni nel weekend appena trascorso: “Questo risultato - ha ammesso - può essere una sliding door importantissima per la mia stagione. Avevo bisogno di ritrovare me stesso dopo aver chiuso la eSerie A tra i migliori sei e questo traguardo mi dà una carica incredibile per il finale intensissimo di stagione. La eChampions League è uno dei tornei più prestigiosi del mondo esports e raggiungere le Final Eight, direttamente dal Winner Bracket, è un sogno che si avvera”.

Exeed tra le grandi

Concetti ribaditi anche da Nello “Hollywood285” Nigro: “Devo dire - ha ammesso il coach di Exeed e della eNazionale - che non sono sorpreso. Abbiamo analizzato le ultime partite attentamente e cercato di capire dove e cosa migliorare per tornare ai nostri livelli. Direi che abbiamo trovato il problema e lo abbiamo risolto (ride, ndr). Obrun è tornato a performare e dietro c’è un grandissimo lavoro di squadra, che è la vera forza di Exeed. Siamo una famiglia. Le sue qualità, poi, sono fuori discussione e quando queste si uniscono a un gruppo così coeso, come il nostro, si possono scrivere pagine importanti di esports”.

Er Caccia da favola

Le buone notizie per il panorama competitivo italiano di Fifa 23, però, non finiscono qui. Anche Raffaele “Er Caccia” Cacciapuoti è stato grande protagonista nell’Europa che conta. Il player del Monza, nell’ultimo weekend, ha vinto il quarto “slam” delle FGS (Fifa Global Series, ndr). Percorso netto per lui, che oltre ad essersi portato a casa lo scalpo di due giocatori talentuosi come Anders "Vejrgang" Vejrgang e Donovan "Tekkz" Hunt, in finale si è imposto su Yuval "YuvalBeli" Blizovsky dei Mkers per 2-1. Cacciapuoti, inoltre, è il quarto italiano nella storia a vincere un Qualifier. Con questa vittoria il player strappa un montepremi di $15,000 e l’accesso diretto ai Playoff di fine stagione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti