PG Esports e Gillette insieme alla Milan Games Week
Industry
0

PG Esports e Gillette insieme alla Milan Games Week

In occasione della Milan Games Week 2018, Gillette, nell'ambito del programma "Giovani Promesse", offrirà insieme a PG Esports tre sessioni finalizzate alla formazione dei giovani appassionati di esports.

Non è la prima volta che Gillette, leader globale nel campo della rasatura e del grooming e da sempre in prima fila in tema di sostegno allo sport, si interessa agli esports. Già a livello internazionale è presente con varie sponsorizzazioni su League of Legends e Overwatch e in vari eventi di prima classe. In occasione della Milan Games Week, dal 5 al 7 ottobre, Gillette sarà presente anche in Italia con un'iniziativa realizzata in collaborazione con PG Esports, costola di Fandango Club esperta nell'organizzazione di eventi dedicati al gaming competitivo.

La "Gillette Skills Challenges" è mirata a offrire tre esperienze di formazione uniche per tutti i fan e i giocatori esports, le “Gillette Skills Challenges”, che vedranno come protagonisti nomi di spicco del mondo dei proplayer, alle prese con simulazioni 3D, eyetrackers, videogiochi indie e molto altro.  Gestione dello stress, comunicazione di team e performances i temi che saranno affrontati in modo innovativo, divertente ma approfondito, grazie al supporto degli psicologi che interagiranno coi players e col pubblico.

Così motivano il proprio coinvolgimento in Milan Games Week Mauro Lucchetta, psicologo dello sport e degli esports e Federica Pallavicini, psicologa e assegnista di ricerca esperta in realtà virtuale e videogiochi: "Oggigiorno il gaming rappresenta una delle principali forme di ricreazione e interazione fra i ragazzi, racchiudendo in sé un enorme potenziale per l'apprendimento di numerose capacità, utilizzabili anche nel quotidiano. Inoltre, la continua crescita del settore esportivo è una dimostrazione di quanto le aspettative e l'impegno dei player stiano spingendo il concetto di competizione verso nuove prospettive future, dove le sfide elettroniche avranno un ruolo rilevante nelle vite dei millennials".

Pier Luigi Parnofiello, ceo di PG Esports dichiara: "Molto spesso sentiamo parlare degli allenamenti e degli esercizi di concentrazione a cui si sottopongono i grandi campioni del calcio. Con questo progetto abbiamo l’occasione di spiegare quanto talento e quanto lavoro servano per diventare dei Cristiano Ronaldo della consolle. Credo sia un passaggio fondamentale per promuovere la cultura e la diffusione del gaming competitivo nel nostro paese".

Questo progetto si inserisce coerentemente nel percorso intrapreso in Italia da Gillette col programma “Gillette Giovani Promesse”, ideato per sostenere le giovani generazioni di sportivi, oggi non più solo intesi in senso tradizionale ma anche digitale, con gli esports. A tal proposito, Gennaro D’ambrosio, Assistant Brand Manager di Gillette Italia ha dichiarato: “Per Gillette lo sport è una componente fondamentale nella vita dei ragazzi. Lo sport, inteso prima solo nel senso più tradizionale, diventa oggi anche esport e ancora una volta Gillette accetta la sfida e unisce le forze con PG Esports per continuare ad offrire ai nuovi sportivi tutto il supporto di cui hanno bisogno”.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Vedi tutte le news di Industry

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina