Mkers: annunciato l'ingresso su Starcraft II
Industry
0

Mkers: annunciato l'ingresso su Starcraft II

L'organizzazione esport italiana compie un altro grande passo nella scena competitiva, entrando in quello che da molti è considerato come l'esport per eccellenza.

Mkers, organizzazione esportiva italiana nata nel 2017, conosciuta per il suo percorso nei giochi sportivi come Fifa, MotoGP, Clash Royale e Street Fighter, mette il primo piede nel mondo dell’esport tradizionale, e sceglie di farlo davvero in grande. Il gioco è Starcraft II, uno dei titoli più longevi, che vanta più di 20 anni di storia ed un circuito di competizioni tra i più attivi e meglio organizzati.

Per potersi imporre in un scenario così strutturato, Mkers ha scelto di acquisire ed ampliare una delle realtà più solide su Starcraft II, il team Iron Chain, per dare vita a questa nuova e ambiziosa sezione. La squadra di alto livello sarà composta da:

  • Kristijonas "Krr" Barisas, un veterano protoss di 29 anni proveniente dalla Lituania. Il giocatore più forte del suo paese, la sua esperienza può brillare tra tutti i giovani talenti.
  • Piotr "souL" Walukiewicz, un terran di 20 anni proveniente dalla Polonia. Debuttante nella scena del progressive all'età di 15 anni, è conosciuto nella squadra come "il piccolo soldato".
  • Théo "PtitDrogo" Freydière, un protoss di 23 anni proveniente dalla Francia. È uno dei giocatori più forti del suo paese e dell'intera Europa.
  • Artur "Nerchio" Bloch, noto anche come "King Arthur", uno zerg di 26 anni proveniente dalla Polonia. Nei suoi 8 anni di carriera, è diventato una leggenda internazionale, vincendo molti tornei e rivendicando il suo posto come uno dei migliori e più consistenti giocatori di tutti i tempi.
  • Tobias "ShoWTimE" Sieber, noto anche come "Die Mauer", è una leggenda protoss di 24 anni dalla Germania. È il giocatore più forte del suo paese e ormai fisso sul podio europeo.

Queste le parole di Paolo Cisaria, CEO dei Mkers:

“Abbiamo atteso a lungo prima di investire su di un titolo esport “tradizionale”. Credo che con questo team si possano confermare gli standard di livello internazionale raggiunti anche dalle nostre altre divisioni esportive. Competere con team esteri che ricevono decine di milioni di dollari di investimento non è semplice ma sono convinto che Mkers stia facendo le scelte giuste per posizionarsi nel tempo al loro livello. Non dimentichiamoci del resto che esistiamo da meno di due anni.”

Così ha invece risposto Hicham Diego Aazzi, founder degli Iron Chain:

“Dopo 5 anni di successi in Europa sia in singolo sia come squadra, oggi finalmente facciamo un salto di qualità entrando a far parte di Mkers. Il calendario internazionale è già pieno, iniziando dal 24 Febbraio nel quale saremo a Katowice per l'Intel Extreme Masters,  a marzo voleremo in Cina per il  World Electronics Games. Lavoreremo sodo per portare grandi risultati.”"

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Vedi tutte le news di Industry

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina