Industry
0

"E My Sports", l'episodio dei Simpson dedicato agli eSports

Lo storico cartone americano non si è lasciato sfuggire un fenomeno ormai globale, e gli ha dedicato una puntata dello show.

Negli ultimi tempi, non sono poche le critiche che sono state rivolte al noto cartone animato americano “I Simpson”, che va in onda ormai dal 1987. In particolare, si è rimproverato ai creatori di aver perso quel tocco umoristico e quella vena satirica che hanno reso famosa l’opera; nonché l’essersi piegati alla tempesta del “politically correct”, decidendo di rimuovere un personaggio amato come Apu perché ritenuto troppo stereotipato, e dunque razzista. Nondimeno, I Simpson è un cartone, checché se ne dica, che dimostra ancora di saper catturare alcuni aspetti rilevanti della realtà odierna: un esempio lampante di questo è la puntata numero 17 della trentesima stagione, attualmente in corso negli Stati Uniti.

L’episodio, intitolato “E My Sports” e andato in onda il 17 Marzo, ha trattato infatti del dilagante fenomeno socio-culturale degli eSports. Senza anticipare troppo, la trama ha visto protagonista Bart, che appassionatosi a “Conflict of Enemies”, un videogioco MOBA chiaramente modellato su League of Legends, decide di diventare un giocatore professionista e entra a far parte di un team composto da altri ragazzini; allo stesso tempo, suo padre Homer si entusiasma a tal punto da voler diventare coach della squadra. Alla fine il team riuscirà persino ad arrivare ai campionati mondiali.

“E My Sports” ha voluto descrivere gli eSports in modo consapevole, sebbene con una ineliminabile dose di ironia che caratterizza il cartone. Per farlo, i creatori non si sono limitati a parodizzare l’eSport per eccellenza, League of Legends; al contrario, Matt Groening ha dichiarato che vi è stata una “collaborazione creativa” direttamente con Riot Games, sviluppatore di LoL, affinché il videogioco fosse correttamente rappresentato nell’episodio. Un particolare questo da non sottovalutare, in quanto dimostra quanto gli eSports stiano ormai penetrando nella cultura popolare, massimamente rappresentata da decenni da I Simpson. Peraltro, non è la prima volta che il cartone di avvicina al mondo dei videogiochi: ad esempio, la puntata 17 della diciottesima stagione, “Marge Gamer”, ha rappresentato il mondo degli MMO, prendendo chiaramente ispirazione da titoli come World of Warcraft.

Purtroppo non sappiamo ancora di preciso quando la trentesima stagione, non ancora conclusasi, verrà doppiata e distribuita in Italia. In ogni caso, il fatto che gli eSports siano stati protagonisti di una serie così seguita a livello mondiale va senza dubbio visto come una conquista, nonché come un riconoscimento della crescente importanza che essi stanno assumendo nella nostra società.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Vedi tutte le news di Industry

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina