Lucca Comics 2019: Il CONI manifesta ufficialmente il proprio interesse per gli esports
Industry
0

Lucca Comics 2019: Il CONI manifesta ufficialmente il proprio interesse per gli esports

In occasione della nota fiera italiana, il Presidente di Federesports ha dichiarato di aver ricevuto un incarico d’indagine direttamente dal Comitato Olimpico.

A Lucca Comics & Games, questo come altri anni, non si è trattato solamente di fumetti e affini, ma si è dedicato anche un certo spazio al medium videoludico. Oltre ai diversi stand dedicati ai videogiochi, si sono tenuti anche diversi incontri e panel a tema, che hanno spaziato su svariate tematiche. In particolare, nel corso di un particolare incontro, "E-Sports, gioco o sport?", tenutosi il 30 Ottobre, è emerso un concreto interesse da parte del CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) nei confronti degli esports. All’incontro hanno presenziato Gianfranco Ravà, Presidente della Federazione Italiana Cronometristi, Maurizio Miazga, Segretario Nazionale di Federesports e Michele Barbone, Presidente di Federesports e Federazione Italiana Danza Sportiva.

Quest’ultimo ha rilasciato diverse dichiarazioni, tra cui è spiccata quella per cui sarebbe stato personalmente incaricato, da parte della Giunta Nazionale del CONI, di seguire l'evoluzione che le discipline esports stanno avendo nel nostro Paese, attraverso la costituzione di una sorta di comitato d’indagine. Nel corso della conferenza si è poi parlato di altri progetti collegati a quest’ultimo, come ad esempio dell’avvio di un dialogo con la Federazione Medico Sportiva, che è pronto per essere attuato non appena si avrà un eventuale riconoscimento degli esports come disciplina dal CONI.

L’incarico affidato a Michele Barboni, lungi dall’essere un ufficiale accoglimento degli esports come disciplina sportiva, quantomeno manifesta un promettente interesse del Comitato Olimpico nei confronti di quel panorama. A questo proposito, il contributo di Barboni nell’indagine e nella raccolta di informazioni sarà fondamentale ai fini di un riconoscimento. Non sono stati forniti ulteriori dettagli sulle modalità con cui questa ricerca avverrà, né quali saranno i criteri adottati, né sulla durata dell’indagine. L’unica informazione che abbiamo è in realtà una voce di corridoio, per cui all’inizio del 2020 potremmo vedere un evento sportivo ufficiale con la partecipazione di un titolo esport.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Tutte le notizie di Industry

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina