MCES espande il proprio Network. OPES stringe con loro una Partnership

Forte è la crescita di collaborazioni che vede protagonista Pierfrancesco Iazeolla, CEO della nota Associazione Esportiva MCES, e nuovo Responsabile del Settore Esportivo Italiano

Speranzosi e vogliosi di rendere il territorio italiano un posto decisamente più fertile alle attività Esportive, una nota Associazione sbarcata poco più di tre mesi fa nel nostro amato panorama, sta già facendo parlare molto di se. MCES, organizzazione capitanata da Pierfrancesco Iazeolla, continua infatti ininterrottamente a stringere collaborazioni e prtnership con moltissime realtà Esportive e non, presenti sul territorio locale.

L'ultimo accordo stipulato vede dunque la partnership assieme ad una delle realtà sportive più influenti di Roma, OPES, Un'Organizzazione per l'Educazione allo Sport. Ovvero un'Ente che promuove ed organizza senza scopo di lucro alcuno, iniziative atletiche e ricreative, a carattere locale, provinciale e nazionale in collaborazione con le Associazioni Sportive a loro affiliate Affiliate,

Nasce il Responsabile del settore Esport Nazionale

Sono fiducioso che questa nomina sia l’inizio di un percorso congiunto incentrato nel riconoscimento di una scala valoriale che crede nello sport come fattore di accrescimento morale, occasione per divertirsi, possibilità di aggregazione tra persone diverse, senza vincoli e differenze politiche e sociali, ma soprattutto come risposta al disagio giovanile ed alla lotta a doping e droga- Afferma Pierfrancesco dopo essere stato eletto Responsabile del settore Esport Nazionale, dal direttore di OPES Marco Perissa -Proprio in quest’ottica si inserisce la nostra collaborazione con OPES. Sono orgoglioso e onorato di aver ricevuto l’incarico di responsabile nazionale del settore Esports, un movimento che sta crescendo a dismisura e coinvolge ormai milioni di adolescenti e appassionati

Da oltre quarant'anni OPES, organizzazione regolarmente riconosciuta dal CONI, si occupa della diffusione dei principali valori che ruotano attorno alle discipline sportive. In modo da poterle tramandare di generazione in generazione, cercando di coinvolgere in queste fantastiche attività anche persone che in altre circostanze, non avrebbero avuto alcuna possibilità di mettersi in gioco.

Assieme all'Associazione Esportiva MCES dunque, viene aggiunto un nuovo ed importante tassello per la realizzazione di una solida e reale realtà tutta italiana.

Anche i videogiochi possono rappresentare un forte mezzo educativo, un fenomeno sociale di grande aiuto per crescere e divertirsi in modo responsabile. Gli Esports sono ormai equiparabili agli sport reali, e come essi devono quindi impegnarsi nel lanciare messaggi sani e positivi”.

Commenti