Lenovo e PLG insieme per promuovere il gaming femminile

La piattaforma si chiamerà "Miss Esports" e fornirà supporto alle videogiocatrici nel Medio Oriente e nel Nord Africa

© Miss Esports

Continua a crescere e maturare l'interesse e la considerazione per il gaming e l'esport al femminile: in particolare, secondo una ricerca di Newzoo, nella regione geografica conosciuta come MENA (Middle East and North Africa) almeno il 35% degli appassionati gamers sono donne che dedicano in media almeno 8 ore a settimana ai loro titoli preferiti.

Da questo importante dato nasce la partnership tra Lenovo e Power League Gaming: le due società hanno infatti annunciato una collaborazione volta a promuovere il "gaming in rosa" con la creazione della piattaforma dedicata Miss Esports, che attraverso ambasciatrici locali e servizi di supporto svolgerà funzioni di consultazione e assistenza alle giocatrici del Medio Oriente e dell'Africa del Nord.

Il progetto è stato avviato con successo nel corso del 2020, con alcune ambasciatrici selezionate che già oggi ricoprono i ruoli di commentatrici o di presentatrici di eventi e tornei. A proposito dell'evoluzione dell'iniziativa ha parlato Claire Carter, Direttrice del Marketing di Lenovo per la zona MENA: "E' fondamentale che si venga a creare un ambiente di inclusività, e proprio questo ci è sempre stato molto a cuore. Miss Esports è solo l'ultimo dei nostri sforzi per creare e promuovere una community sicura e dall'atteggiamento positivo in cui i talenti femminili possano brillare. Il nostro obiettivo finale è quello di non avere più una necessaria differenziazione tra giocatori e giocatrici, ma anzi avere una piattaforma comune e condivisa dove tutti possano sfidarsi ed avere accesso al livello più alto di competizione".

Il cosiddetto "gender gap" nel mondo degli esport, dunque, sembra destinato a chiudersi più velocemente di quanto si potesse pensare: Miss Esports si unisce a una lunga serie di iniziative in merito, come la scholarship "Women in Esports" offferta dall'Università di Roehampton (Londra) o il CCSW, campionato femminile di Rainbow Six Siege, attivo sia in Europa che in USA, che presto arriverà alla sua seconda edizione.

Commenti