Il Principato sbarca negli Esport: nasce il Monaco Gaming Show

Presentare il più grande evento esportivo europeo. Questa è l'intenzione di Nicecactus, organizzatori della prima edizione del Monaco Gaming Show
Il Principato sbarca negli Esport: nasce il Monaco Gaming Show© ESL Gaming

Al Principato più famoso del mondo la Formula 1 sembra stare stretta: dopo essere diventata una tappa storica e centrale del panorama del motorsport, infatti, Monaco potrebbe affermarsi come punto di riferimento anche nell'ambito degli esport e degli eventi digitali con il Monaco Gaming Show.

Questa, perlomeno, è l'obiettivo principale di Nicecactus, la Monaco Esports Federation (MeSF), e il Monaco Esports Society, unitisi per presentare al pubblico europeo un evento annuale in cui i migliori videogiocatori al mondo si sfideranno a partire già dal prossimo 20 dicembre, quando prenderà il via un primo evento di riscaldamento all'edizione inaugurale della competizione (che, per questo primo anno, si svolgerà soltanto su due titoli: Rocket League e Fortnite).

A organizzare concretamente il tutto sarà appunto Nicecactus, piattaforma di allenamento e tornei online che ha raccolto negli anni più di un milione e mezzo di iscritti: "Abbiamo un obbiettivo in comune con la Federazione Esports di Monaco", ha commentato Mike Hessabi, CEO di Nicecactus, "forgiare i campioni di domani. La sinergia insita in questa collaborazione è per noi chiarissima: diffondere a livello globale un evento spettacolare.”

Dello stesso avviso anche Louis Ducruet, presidente della Monaco Esports Federation: “Il nostro obiettivo è produrre un evento competitivo nell'ambito degli esports che possa crescere ogni anno e che possa rendere il Principato di Monaco uno dei più importanti punti di riferimento dell’esports internazionale supportando lo sviluppo e il successo dei giovani monegaschi e dei talenti internazionali, aiutandoli a diventare le star di domani. La nostra collaborazione con Nicecactus ci aiuterà proprio in tal senso.

A conferma di tali buone intenzioni c'è il montepremi offerto dalle competizioni: 40.000€ da suddividere equamente nelle due competizioni, che saranno aperte sia a giocatori professionisti sia a giocatori amatoriali, che dovranno qualificarsi attraverso un percorso dedicato.

Commenti