League of Legends
0

Pagelle LEC: volano i G2 e sprofondano i Misfits

La prima settimana di LEC è iniziata tra alti e bassi. Volano i G2, mentre sporfondano in una crisi tremenda i Misfitis

Pagelle LEC: volano i G2 e sprofondano i Misfits
© lolesports

La week 1 del campionato europeo di LOL si è conclusa da qualche giorno, dandoci alcuni spunti di riflessione sulle squadre in comepetizione. Nella prima settimana i G2 Esports hanno ristabilito chiaramente la loro leadership, mentre i Fnatic hanno zoppicato e senza convincere al 100%. Le sorprese della settimana sono arrivate dagli Origen e dai Rogue, che si sono portate subito in vetta alla classifica con due vittorie su due partite. Deludono tanto i Misfits che perdono, malamente, entrambe le giornate.

Excel Esports: VOTO 5

A differenza della scorsa stagione, gli Excel, hanno fatto vedere dei segnali incoraggianti. L’innesto di due rinforzi di peso nella corsia inferiore (Patrik e Tore) ha risolto i grossi problemi della squadra, facendola performare molto meglio in questo inizio stagione. Indubbiamente il lavoro di YoungBuck sarà ancora molto lungo e difficile, ma un coach esperto come lui rappresenta il più grande acquisto per un team così giovane. Per ora non raggiungono la sufficienza, ma è un buon punto di partenza.

Fnatic: VOTO 5

I cambiamenti fatti dai Fnatic durante la fase di off-season sono stati pochi, ma molto importanti. Dopo tanti anni Broxah ha lasciato il team insieme allo storico coach YoungBuck. Al loro posto sono arrivati Selfmade Mithy, che ancora hanno bisogno di tempo per inserirsi correttamente all’interno della squadra.

Per loro la week 1 non è stata positiva al massimo, visto che hanno chiuso con un parziale di 1-1, rimandando una valutazione più completa e definitiva alla prossima settimana. 

G2 Esports: VOTO 8

Riparte la stagione e riparte anche la dominazione totale dei G2 nella LEC. Nonostante siano stati protagonisti dell’ennesimo cambio di ruoli interno, il team spagnolo continua a mietere vittime sul suolo europeo. Non vanno oltre l’otto perché ancora ci sono delle insicurezze nella corsia inferiore (a Caps servirà del tempo per adattarsi al nuovo ruolo), anche sul macro spesso non sono molto efficaci.

MAD Lions: VOTO 6

Il team di rookie (termine che dichiara il primo anno di un atleta in una competizione di massimo livello. nda) arriva in LEC e rispetta le aspettative. I nuovi arrivati nel campionato europeo hanno fatto un’ottima figura, battendo anche un team più forte sulla carta come gli Schalke 04. Si sono fatti valere anche contro i G2, nonostante la sconfitta subita. Il nostro Shadow (unico giocatore italiano della competizione. nda) è stato eccezionale, riuscendo a mettere in difficoltà dei jungler molto più esperti di lui.

Misfits Gaming: VOTO 3

L’ennesima rivoluzione avvenuta in casa Misfits non sta portando i risultati sperati. Nei due giorni della prima settimana sono stati assenti, non pervenuti. Al momento non sembrano capaci di intraprendere una strategia corale, nemmeno l’esperto Febiven è riuscito a portare in alto questo team, che ha bisogno di lavorare tantissimo.

Origen: VOTO 8

Dobbiamo ammetterlo, pochi pensavano che gli Origen potessero essere così efficaci già dalla week 1. La formazione adesso è a un livello di competitività molto alto, incluso Destiny ragazzo proveniente della OPL (la lega australiana. ndr), che in due partite ha dimostrato ampiamente il suo talento. Non ce ne voglia Kold, ma Xerxe è un jungler nettamente superiore ed ha risolto parecchi problemi nel team di xPeke.

Rogue: VOTO 8

Rogue continuano ad essere una squadra veramente importante. Nel Summer Split del 2019 sembravano un fuoco di paglia destinata a spegnersi presto, ma con l’ingresso di Hans Sama hanno messo fine ai costanti problemi nel ruolo del tiratore. Adesso possono essere considerati un concorrente serio per la conquista del podio della LEC, potrebbero arrivare addirittura alla qualificazione per il mondiale.

Schalke 04: VOTO 4

Il cammino degli Schalke in questo 2020 non è iniziato benissimo. L’arrivo di FORG1VEN Gilius ha un po’ destabilizzato l’equilibrio della squadra, ancora non abituata al modo di giocare dei due nuovi acquisti. Il tiratore greco sembra un po’ fuori forma, anche se le colpe di queste due sconfitte non sono solamente sue. Il voto potrà sembrare eccessivamente duro ma, per ciò che abbiamo visto, è anche troppo alto.

SK Gaming: VOTO 4,5

Quanti si aspettavano un inizio diverso da parte degli SK? Questa formazione non è all’altezza del campionato europeo. Sacre non riesce mai ad essere incisivo quando serve, perde sistematicamente la sua linea e non ha impatto negli scontri. Anche Jenax e Crownshot non aiutano la squadra, risultando spesso un peso.

Attualmente solo LIMIT e Trick stanno facendo vedere dei segnali incoraggianti, ma andando di questo passo lotteranno contro i Misfits e con i Vitality per non restare incagliati all’ultimo posto.

Team Vitality: VOTO 4

Anche i Vitality, come i Misfits, hanno optato per la rivoluzione quasi completa della formazione titolare. AttilaJiizuke e Mowgli sono andati via, ma i loro sostituti per ora non si sono dimostrati all’altezza (Milica non ha giocato per problemi di visto, perciò aspettiamo al week 2 per vederlo in azione). COMP spesso ha provato giocate importanti, ma al suo fianco Jactroll non lo aiuta come dovrebbe. Skeanz ha avuto un impatto bassissimo nelle azioni del team, per ora sembra un oggetto totalmente misterioso e poco comprensibile.

Tutte le notizie di League of Legends

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina