Uzi non rinnova il contratto con gli RNG

Uzi non ha rinnovato il contratto scaduto il 30 aprile, diventando free agent a tutti gli effetti

© lolesports

Dopo quasi due anni di prestazioni poco brillanti e tante delusioni, Uzi ha deciso di lasciare scadere il suo contratto, diventando free agent a tutti gli effetti.

L'accordo sarebbe finito il 30 aprile, secondo fonti ufficiali, ma il team ed il giocatore non avrebbero alcuna voglia di provare ad imbastire una trattativa di rinnovo. La batoste subite in questi ultimi anni, hanno incrinato un rapporto che sembrava solidissimo.

Oltre alle delusioni, ci sarebbe anche la beffa di una serie d'infortuni molto gravi, che non permettono al ragazzo di poter continuare ad allenarsi al massimo. A questo punto l'ipotesi ritiro sembra molto più vicina.

Uzi e gli RNG ai Worlds 2019

Come detto in precedenza, il mondiale dello scorso anno è stato uno spartiacque nella vita della superstar asiatica. Affrontare un girone con SKT, Fnatic e Clutch Gaming, era un'impresa impegnativa ma sicuramente alla portata di Uzi e compagni. Purtroppo le cose non sono andate come previsto, ed è arrivata una cocente eliminazione per degli RNG che puntavano a fare bella figura nella competizione.  

Senza di lui al massimo della forma, la squadra si è lentamente (ma inesorabilmente) sfaldata, accartocciandosi su se stessa. Tutto ciò che aveva caratterizzato i successi dei Royal Never Give Up nel 2018, era sparito in un batter d'occhio.

Un 2020 pieno di ombre ed infortunii

Dopo tutto quello che era successo nel 2019, Uzi, aveva bisogno di una pausa. Lui stesso lo aveva dichiarato, mettendosi in pachina volontariamente già dalla fine dello scorso anno. Infatti i Royal hanno portato Betty (ex Flash Wolves) in prima squadra, già titolare nella Demacia CupBetty è un ottimo giocatore (73% di kill partecipation ed un KDA di 5.6), ma non è ai livelli di uno come Uzi. Questa cosa il team l'ha patita parecchio, visto che si è dovuto adattare ad un paradigma di gioco completamente nuovo.

Royal Never Give Up hanno sofferto tanto in questa stagione, e si sono attestati in una posizione mediocre di classifica (sufficiente per la qualificazione ai playoff), rimanendo ben lontani dai fasti delle scorse stagioni. Nonostante questo, la superstare cinese, non è mai ritornata in campo a causa di tutti gli infortuni che non gli permettevano di giocare al massimo già dal 2019. 

Lui stesso ha dichiarato di essersi sottoposto a tanti esami medici, ed i risultati non sono stati confortanti. L'equipe che segue il suo caso, ha detto che le braccia del ragazzo sono talmente mal ridotte da sembrare quelle di un uomo di 40/50 anni.

Ritiro in vista?

Tutte queste problematiche, portano al concretizzarsi di una ipotesi poco vagliata: il ritiro immediato dalle scene competitive. Nessuna squadra professionista, al momento, potrebbe rischiare di scommetere su di lui viste le condizioni di salute in cui versa. Gli allenamenti dei professionisti di LoL sono lunghi ed estenuanti, e le loro vite hanno dei ritmi folli. Allo stato attuale non sarebbe in grado di reggere questo sforzo fisico, anche se il suo talento rimane indiscusso ed indiscutibile.

Sicuramente questa situazione punterà tanti riflettori addosso al ragazzo, che nei prossimi mesi deciderà il suo futuro. Ad ora sembra improbabile un suo ritorno sulle scene professionistiche, ma nulla si può escludere a priori. Probabilmente continuerà con la sua pausa lontano dal competitivo, per poi decidere il da farsi a fine. Attualmente il ritiro è l'ipotesi più plausibile, anche ancora non definitiva.

Commenti