League of Legends
0

Riot multa gli Astralis: ritardo nel pagamento dei giocatori

Il Gruppo Astralis, proprietario del team Origen di LOL, dovrà pagare 5000€ di multa e soddisfare le richieste di Riot a seguito di un'investigazione interna al LEC

Riot multa gli Astralis: ritardo nel pagamento dei giocatori
© Riot Games

Nelle settimane passate diversi membri del team Origen di League of Legends (squadra facente parte di Astralis Group, società a capo del popolare team di CS:GO) avevano contattato la commissione dedicata del LEC, il League of Legends European Championship, per lamentare un ritardo nel pagamento dei propri compensi da parte del Gruppo Astralis. Dopo un'investigazione interna i membri del comitato organizzato direttamente da Riot Games hanno accertato tale difetto da parte dell'organizzazione e si è messa in contatto con Astralis per risolvere la problematica, facendo notare come "la società è stata molto cooperativa e ha risolto prontamente il problema".

Durante l'investigazione tuttavia Riot Games, società organizzatrice del LEC, ha riscontrato diversi episodi di cattiva condotta da parte del Team Manager degli Astralis di LOL. Per tale motivo è stata decisa una multa di 5.000€ ai danni di Astralis Group, oltre che all'obbligatorietà di rispettare parametri come il presentarsi a meeting prestabiliti insieme alla lega e ai giocatori per "controllare la regolarità dell'andamento del rapporto tra società e giocatori", e la realizzazione un prospetto accurato e semplificato dei diritti di ferie/retribuzioni/pagamenti da fornire ai propri giocatori.
Inoltre, Astralis Group ed il loro General Manager riceveranno un avvertimento ufficiale da parte di Riot Games per l'indecorosa condotta del proprio Team Manager, dato che "noi [di Riot Games] consideriamo le organizzazioni che prendono parte al LEC come direttamente responsabili delle azioni dei propri impiegati".

Tutte le notizie di League of Legends

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina