League of Legends
0

Worlds 2020: i Fnatic vengono eliminati dai TES

I Fnatic erano ad un passo dalla qualificazione alle semifinali dei Worlds 2020, ma i TES hanno dimostrato di essere il team migliore al mondo

Worlds 2020: i Fnatic vengono eliminati dai TES
© lolesports

Il terzo quarto di finale non è stato benevolo con i Fnatic e con tutti i fan europei. Il team in arancione ha dato il tutto per tutto contro i TES, ma i cinesi sono riusciti a ribaltare una serie che vedeva Rekkles e compagni in vantaggio per 2-0. I campioni della LPL completano il primo reverse sweep nella storia dei mondiali, avanzando così alle semifinali dei Worlds 2020. Rimane l'amaro in bocca per ciò che poteva essere e, alla fine, non è stato. Purtroppo la squadra di coach Mithy è collassata dopo la prima sconfitta, concedendo terreno ed opportunità ad un avversario che ha colto la palla al balzo.

La resistenza dei TES

Iniziare una serie con due sconfitte consecutive non è per nulla semplice, recuperarla e portarsi la vittoria finale lo è ancora di più. I Top Esports hanno fatto capire, ancora una volta, perché sono i favoriti (insieme ai Damwon). Questo team ha mostrato un livello di gioco esaltante, è vero, ma ciò che più ha sorpreso è stata la loro tenuta mentale. A tutto ciò uniteci un Karsa che ha giocato tre partite perfette (dopo le prime due traballanti), che è stato sottovalutato a più riprese dagli avversari. Anche Jackeylove, più volte malmenato da Rekkles ed Hylissang, è riuscito a resettarsi per rimettersi sui binari giusti e guidare il suo team alla vittoria. Possiamo dire con certezza ormai, che i Top Esports puntino con forza alla Coppa degli Evocatori, per far vincere il terzo mondiale di fila alla Cina sul suo territorio nazionale.

La delusione dei Fnatic

Perdere in questo modo fa male, malissimo. Un secco 3-0 sarebbe stato molto più semplice da assorbire, infondo parliamo della squadra campione in carica della LPL. Passare da un netto vantaggio, arrivato dopo due game giocati in maniera perfetta, alla sconfitta inevitabile è veramente dura. Onestamente si può recriminare poco alla squadra di coach Mithy, che ha dato tutto ciò che aveva ma ha commesso un errore madornale. Infatti il team non ha chiuso quando doveva chiudere, ed ha di fatto regalato il game 3 ad un avversario che non aspettava altro. Quando si affrontano squadre così forti, a questi livelli di competizione, bisogna essere cinici e convinti fino alla fine. Il terzo game della serie è stato uno spartiacque, che ha concesso ai Top Esports di rimettersi in sesto, di resettare proprio nel momento migliore dei Fnatic. Rimane l'amaro in bocca, è vero, ma questo team ha imparato come affrontare la Cina e, forse, il prossimo anno potrà raggiungere degli obiettivi importanti.

Tutte le notizie di League of Legends

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina