Worlds 2020: i Suning sono in finale

I Suning battono anche i Top Esports e si guadagnano l'accesso alla finalissima dei Worlds 2020 dove incontreranno i Damwon Gaming
Worlds 2020: i Suning sono in finale© lolesports
TagsWorlds 2020Suning

Continua lo straordinario percorso dei giovanissimi Suning, che battono anche i Top Esports (favoriti per la vittoria) e si aggiudicano un posto nella finalissima dei Worlds 2020. I Leoni cinesi riescono a ribaltare tutte le gerarchie stabilite durante la stagione regolare di LPL, rimanendo l'unico rappresentante della lega cinese. In finale non sarà facile, in quanto i Damwon Gaming hanno dimostrato di essere solidissimi e vogliono riportare in alto il nome della LCK e della Corea.

Il riscatto dei Suning

La stagione regolare della LPL non è stata particolarmente positiva per i Suning, che si sono dovuti inchinare, più volte, alla forza di JD GamingTop Esports (rispettviamente vincitori dello spring split e del summer split). Questi Worlds 2020 dovevano essere la loro occasione per riscattarsi, per provare di essere a livello degli altri team cinesi e non solo una buona squadra. La crescita della squadra durante questo mondiale è stata disarmante, già a partire dal group stage dove hanno affrontato e battuto dei colossi come i G2 Esports ed il Team Liquid. Durante la fase ad eliminazione diretta hanno compiuto il loro riscatto, eliminando prima i JD Gaming e poi i TES in semifinale. Questa impresa compiuta li porta direttamente in finale, dove potranno giocarsi la coppa degli evocatori con i Damwon Gaming. Per loro sarà comunque durissima, anche se la crescita del loro livello di gioco è stata portentosa. Prendiamo Huanfeng come esempio, che è partito in sordina in quanto rookie, e si sta affermando come uno dei migliori tiratori del mondo. 

La rumorosa caduta dei Top Esports

Nonosante i TES fossero tra le due favorite per la vittoria finale, le loro prestazioni all'interno del knock-out stage sono state poco convincenti. Già nella serie vinta contro i Fnatic si erano viste delle crepe piuttosto importanti nel team, che avevano concesso fin troppo terreno al team europeo. Contro i Suning si è vista una squadra smarrita, che non sapeva cosa fare, che non riuscivia a giocare attorno alle sue super star ed alle sue condizioni di vittoria. Prendiamo KarsaKnight come esempi, svavillanti contro i Fnatic, ma completamente oscurati da AngelSoFM in semifinale. Purtroppo i TES tornano a casa con l'amaro in bocca, ma sicuramente si prepareranno per assaltare il mondiale già dal prossimo anno.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti