14 milioni di dollari in palio per il 2021 di PUBG MOBILE

Il programma per il 2021 di PUBG Mobile prevede un circuito professionale dal montepremi totale di oltre 14 milioni di dollari suddiviso in nove leghe
14 milioni di dollari in palio per il 2021 di PUBG MOBILE© PUBG MOBILE

PUBG Corporation annuncia ufficialmente i suoi piani per il 2021 di PUBG MOBILE, il suo ecosistema competitivo per l'esport su smartphone e tablet del survival diventato popolare grazie alla sua versione PC.

Il 2021 di PUBG MOBILE metterà sul piatto un montepremi di ben 14 milioni di dollari (circa 12 milioni di euro), quasi il triplo rispetto al montepremi del 2020, che era di "appena" 5 milioni di dollari. Il motivo di questo esorbitante incremento è presto detto: la scena esportiva di PUBG Mobile è nata solamente nel 2018, ma il suo percorso è stato di rapidissima ascesa anche grazie al supporto multipiattaforma e al continuo investimento da parte di PUBG Corporation: ad oggi, infatti, sono più di 120.000 i team in tutto il mondo che si sono registrati per competere nella PMPL.

Il montepremi sarà ripartito tra nove regioni: sette sono al debutto assoluto nella PUBG MOBILE Pro League (CSI, Turchia, Europa Occidentale, Arabia, America del Nord, America Latina, and Brasile) che andranno ad unirsi alle già presenti leghe del Sud-Asia e del Sud-est asiatico. Proprio come nell'anno che si appresta a concludersi, anche il circuito 2021 sarà suddiviso in due stagioni, che culmineranno alla fine del 2021 nel PUBG MOBILE Global Championship. Dulcis in fundo, nel 2021 di PUBG Mobile non mancheranno eventi Invitational organizzati e ospitati dai team più importanti della scena competitiva che si svolgeranno durante l'estate al fine di mettere in luce nuovi talenti e promesse del titolo.

James Yang, Direttore Esport Globale di PUBG MOBILE, ha così commentato l'annuncio: “Il 2020 è stato un anno incredibile per noi poichè ci siamo espansi e completati in ogni direzione, completando il nostro ecosistema che porta da essere amatori a veri e propri professionisti...ma questo era solo l'inizio. Abbiamo enormi ambizioni e vogliamo diventare un Esport di primo livello stando spalla a spalla con i più grandi titoli del mondo, rompendo i limiti dell'esport mobile[...] c'è un'enorme possibilità di crescere, soprattutto nelle regioni occidentali, e non potrei essere più impaziente di vedere cosa avrà in serbo il futuro di PUBG MOBILE".

Commenti