OVERWATCH LEAGUE: Vancouver Titans campioni, clamorosa sconfitta per i NYXL
Overwatch
0

OVERWATCH LEAGUE: Vancouver Titans campioni, clamorosa sconfitta per i NYXL

Le migliori otto squadre della Fase 1 si sono date battaglia in questo fine settimana nei Playoff di fase, con in palio un montepremi di 500.000$.

I quarti di finale partono tra la notte di Sabato e Domenica e ad iniziare sono i Seoul Dynasty contro New York Excelsior. Sulla carta sembra già tutto deciso, le statistiche parlano chiaro gli Excelsior sono i favoriti. Tuttavia accade qualcosa di strepitoso e che i bookmakers non avevano previsto e che ha sorpreso in positivo anche i fan. I Seoul Dynasty si portano in vantaggio con i primi due round, dando prova del loro affiatamento e solidità come team. Gli Excelsior rispondono a tono nel terzo round, che si dimostra davvero ostico e sempre in bilico, infatti il parziale termina 5-6. Nell'ultima mappa la clamorosa sconfitta dei New York Excelsior, dettata sicuramente da alcuni errori. I Dynasty continuano il loro sogno ai playoff vincendo per 3-1, battendo la favorita di questa fase, se non del torneo.

Si prosegue con Boston Uprising contro Vancouver Titans, in cui Boston è chiamata a fare l'impresa contro la prima in classifica. Vancouver si dimostra ancora una volta un team imbattibile, con una performance impeccabile ed esecuzioni di ultimate davvero al limite della perfezione. Boston leggermente sottotono anche se cercando di reagire, non trovano una chiave di lettura decisiva per la vittoria. Il punteggio dice tutto, 0-3 per i Vancouver Titans.

Si giunge così al penultimo match dei quarti: Atlanta Reign contro Philadelphia Fusion. Alla vista poteva sembrare uno scontro già deciso, se si tiene conto della classifica, eppure anche questo match regala sorprese. Subito Atlanta in vantaggio, ma le speranze rimangono ferme al primo round, infatti Philadelphia si riprende e si porta in pareggio. Ad onor del vero ogni round è equilibrato, con ottime esecuzioni, combattimenti ed errori da entrambi i team. Ad Atlanta risulta troppo aggressiva in alcuni momenti e poco incisiva, sopratutto nell'ultima mappa Route66.

La giornata si conclude con l'ultimo match tra San Francisco Shock contro Toronto Defiant. Da quest'ultimi ci si aspettava molto di più, rispetto a quello che si è visto in questo match. Toronto risultano timorosi e troppo imprecisi, già dal primo round emergono alcuni problemi. A tratti sembra che manchi una buona comunicazione e alcuni combattimenti sono troppo poco coordinati rispetto agli avversari. San Francisco Shock, al contrario, si dimostrano un ottimo team, sbagliando pochissimo e facendo sentire tutto il peso della loro esperienza. Risultato impietoso anche qui in cui San Francisco Shock vince con uno straordinario 4-0.

Le Semifinali regalano delle emozioni e le prime arrivano dal match tra Seoul Dynasty e Vancouver Titans. Questa non è una sfida piatta come potrebbe sembrare dal bollettino finale, i Dynasty si comportano egregiamente anche affrontando uno schiacciasassi come i Titans. Si combatte round su round e punto su punto. Non ci sono errori, ma solo meriti e forse qui è evidente la fragilità dei Dynasty e la solidità di comunicazione e di gioco dei Titans. Entrambi i team hanno dato il massimo e ogni round offre ottime giocate e continui capovolgimenti di fronte. Alla fine la spuntano i Titans, non senza difficoltà sopratutto nei round finali, che vincono per 4-0.

La seconda semifinale, che vede i San Francisco Shock contro Philadelphia Fusion, è meno entusiasmante. Le giocate eclatanti si possono contare sulle dita di una mano gli Shock conducono il gioco a loro piacimento. I Fusion risultano davvero imbambolati e subiscono ogni singola azione degli avversari. Termina tutto già al terzo round, dove benché ci sia una piccola reazione da parte dei Fusion, si nota il calo di concentrazione. San Francisco rimangono concentrati sull'obbiettivo da portare a termine. A questo punto sanno che si troveranno in finale con i canadesi, e per questo danno la loro prova di forza. Il punteggio di 4-0, a favore dei San Francisco Shock, sigla la fine di questo match.

La finale. Si chiude quindi in bellezza quindi con un “derby” tra San Francisco Shock e Vancouver Titans, entrambi i team nella Divisione Pacific. Mai una squadra ha prevalso sull'altra e il risultato è sempre stato in bilico, round dopo round, mappa su mappa, a livello tecnico ci sono state davvero pochissime imprecisioni.

Entrambi i team si sono comportati benissimo, dando al pubblico un grandioso spettacolo di esport. I Titans cedono solo in alcuni round, mentre gli Shock tengono testa con un'ottima difesa nei punti critici. I primi giocano in maniera molto aggressiva, mentre i secondi eseguono il loro compito alla perfezione, senza sbavature. In un Best of 7 che ha il sapore di finalissima, si decide tutto sull'ultima mappa dove i Vancounver strappano la vittoria e il punteggio finale è di 3-4 per i canadesi. Nota di merito va a Sangbeom “Bumper” Park, il tank dei Vancouver infatti viene dai Contenders Coreai dello scorso anno ed ora è lì a sognare per la prima volta la League con la sua squadra esordiente. Anche gli Shock si sono comportati egregiamente e in particolare il solito Jay “Sinatraa” Won affiancato dalla splendida prestazione di Matthew “super” DeLisi.

Analisi. Questi playoff decretano ufficialmente la fine della Fase 1 di questa OWL 2019. Quasi tutti i team hanno confermato le aspettative e non hanno deluso i fan, non tutti almeno. Certo quelli che hanno sofferto di più sono stati i fan dei New York Excelsior, che hanno visto sgretolarsi la vittoria ai playoff proprio all'inizio. Davvero inspiegabile questa battuta di arresto, contando il fatto che hanno terminato la Fase 1 con una settimana di anticipo, ed è stato il team che ha riposato di più. È mancata un po' di sostanza e determinazione, quel tanto che basta per andare avanti.

Determinazione che invece ha spinto i Seoul Dynasty nella loro cavalcata e anche quando si sono trovati i ragazzi di Vancouver, non si sono disperati e hanno reagito, con ottime giocate anche se non è bastato. Delusione per le nuove arrivate degli Atlanta Reign e Toronto Defiant, sopratutto da quest'ultimi. Ci si aspettava qualche round più combattuto e più spettacolo da entrambi questi team. Ma per essere due squadre all'esordio non si può fare una critica aspra e ci si può ritenere ragionevolmente soddisfatti dalla loro prestazione in generale.Crollo psicologico da parte dei Philadelphia Fusion che non reagiscono alla pressione. Arrivati forse stanchi alla semifinale subiscono, forse troppo, il gioco dei San Francisco Shock che continuano la loro corsa più determinati che mai verso la finale.

In ultima analisi i Vancouver Titans, risultano una vera macchina da guerra 7 vittorie su 7 nella Fase 1, primi in classifica generale e primi nella loro divisione Pacific, due vittorie ai Playoff e la straordinaria finale.
Forse proprio in alcuni round contro gli Shock soffrono, ma non basta per abbatterli e anzi tirano dritto alla vittoria. I vincitori portano a casa, oltre alla gloria, un montepremi di 500.000$.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Vedi tutte le news di Overwatch

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina