Novità inaspettate dal mondo di Overwatch

Cambia il format della League e continuano i giocatori a lasciare il competitivo di Blizzard
Novità inaspettate dal mondo di Overwatch© Overwatch League. Foto a cura di Robert Paul
4 min
Tagsoverwatch leaguesinatraa

Un gelido annuncio su Twitter scuote gli animi di coach, giocatori e spettatori dell’Overwatch League. Nel mese di maggio il formato della lega sarà totalmente rivoluzionato sia per esigenze di tempo che di spazio: impossibile far scontrare ad esempio gli Shangai Dragons (attualmente in Cina) con i Florida Mayhem (attualmente a Miami) in quanto le due squadre giocano in due server diversi, e nel caso si volesse giocare su uno dei due server, la squadra “fuori casa” avrebbe dei ritardi notevoli nel gioco. Per questo motivo la lega è stata divisa in due nuovissime divisioni: quella asiatica, che comprende Shangai Dragons, Guanzhou Charge, Seoul Dynasty, Hangzhou Spark, Chengdu Hunters, London Spitifire e New York Excelsior. Le ultime due squadre, pur essendo rispettivamente di franchise europea ed americana giocheranno in Corea del Sud dato il roster della squadra che è al 100% formato da giocatori coreani. I Vancouver Titans, che invece erano originariamente nella divisione asiatica, si muoveranno in quella americana assieme alle tredici squadre rimanenti: Florida Mayhem, Toronto Defiant, Boston Uprising, Paris Eternal, Philadelphia Fusion, Washington Justice, Houston Outlaws, Dallas Fuel, Los Angeles Valiant, Los Angeles Gladiators ed Atlanta Reign.

La formula del torneo

Dopo tre weekend di partite strutturate in modo simile a quelle dei precedenti weekend, si andranno a comporre i due bracket (quello asiatico e quello americano). Ai playoff si qualificheranno tutte le squadre, ma in base alla posizione finale raggiunta in campionato, saranno applicati i matchup della fase ad eliminazione diretta, con le prime 4 classificate americane direttamente ai quarti di finale e la prima classificata asiatica direttamente alle semifinali. La squadra che si piazza meglio avrà la possibilità di scegliere per prima il suo avversario tra quelli disponibili.

Il montepremi del torneo sarà di 230 mila dollari, così suddiviso: 40 mila dollari per il vincitore di ogni torneo, 20 mila per ogni secondo classificato, 5 mila per terzi e quarti ed ulteriori 5 mila dollari per ogni vittoria nella fase finale. Si torna a non dover più giocare con eroi bannati, ma saranno tutti e 32 disponibili; le partite saranno al meglio di 5 per i primi turni, le finali al meglio delle 7 partite.

La League perde Sinatraa

Non solo format a creare scompiglio in lega, ma anche addii inaspettati: è il caso di Sinatraa, MVP del 2019 e giocatore per i San Francisco Shock (oltre che campione del mondo con gli USA), che ha preferito abbandonare il suo stipendio da 150 mila dollari annui per intraprendere una carriera professionistica su Valorant, il nuovo gioco della Riot, che continua a rubare talenti da altri giochi pur non avendo ancora nessun torneo competitivo (pur essendo ancora in beta). Un abbandono davvero pesante per Blizzard, che vede sempre più buio il suo futuro nel competitivo di Overwatch.

In allegato, il calendario delle prossime partite, che non lasceranno comunque lo spettatore senza spettacolo.


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti