La Lega eSerie A TIM sta ufficialmente per iniziare

Sta finalmente per iniziare una delle competizioni più attese in tutto il panorama Esportivo italiano. Scopri le squadre che parteciperanno al campionato
TagspesLega eSerie ATim

Sta ufficialmente per iniziare la prima fase della LEGA eSerie A TIM. La lega calcistica targata Udinese Esport, dedicata al celebre gioco di punta di Konami, Pro Evolution Soccer, sta finalmente per cominciare. Grazie infatti anche alla collaborazione con eSportsItalia.com e WLT Gaming, quest'anno il torneo sarà disputato interamente nella DACIA Arena, con sede proprio ad Udine. 

Come si svolgerà il campionato?

Finalmente sta per ricominciare il tanto atteso Campionato italiano di PES 2021. L'Udinese eSport è orgogliosa di presentare questa nuovissima edizione della Lega eSerie ATIM, con la fantastica collaborazione di altre due importantissime realtà Esportive.

A fare da background a questo magnifico scenario, sarà la DACIA Arena di Udine, nella quale verrà disputato tutto il campionato di quest'anno.

Con i suoi gironi all'italiana, la competizione vedrà otto squadre schierarsi in campo per un solo ed unico obiettivo. Diventare campioni d'Italia. Il primo turno, e forse quello più importante, si svolgerà il 16, 23 e 30 Novembre, ed il 7 di Dicembre di quest'anno alla maestosa DACIA Arena di Udine. 

La consclusione del campionato avverrà invece in un secondo momento, non appena tutte le partite saranno già state disputate. Con gli ultimi tre turni rimanenti, sempre con la modalità di gioco all'italiana, I finalisti dovranno contendersi il fatidico primo posto, aggiudicandosi le partite ad eliminazione diretta.

Ecco le squadre che prenderanno parte alla Lega eSerie ATIM 2020: Roma eSports, Hellas Verona eSports, Lazio eSports, Parma Calcio eSports, Bologna eSports, Sampdoria eSports, Fiorentina eSports ed Udinese eSports.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti