PG Nationals: disastro Mkers, SMS di nuovo in finale

Infranto il sogno dei Mkers, che per la prima volta nella loro storia non parteciperanno alla finale del PG Nationals di Rainbow Six: a sfidare gli IGP saranno i SMS
PG Nationals: disastro Mkers, SMS di nuovo in finale© PG Esports

Non avrebbe potuto avviarsi verso una conclusione più imprevista e strabiliante questa parte finale dell'edizione estiva del PG Nationals 2020 di Rainbow Six.

Si sono da poco concluse infatti le semifinali, disputate tra i quattro migliori team della Regular Season: SMS, GoSkilla, IGP e Mkers.

IGP Shelob VS Mkers 2-1 (4-7; 8-6; 8-7)

Proprio questi ultimi due team hanno dato vita ad una delle sfide più emozionanti della scenta competitiva italiana: come nel mito di Davide contro Golia, gli Italian Gaming Project Shelob sono riusciti ad abbattere il gigante Mkers, campioni di ogni edizione fin qui disputata del PG Nationals.

Terminata per 2-1, la partita era iniziata con la vittoria della prima mappa -Kafè, scelta dagli IGP- da parte dei Mkers per 7-4. Fin qui, sembrava tutto nella norma: gli IGP erano sì riusciti a insidiare più volte i Mkers nella loro fase offensiva, ma i campioni in carica sono riusciti a chiudere la partita grazie ad una metà di gara difensiva che li ha visti vincitori di 3 round su 4.

Anche la seconda mappa, Parco Divertimenti (scelta dai Mkers), sembrava star andando in favore del team di Torok e compagni, tanto che i Mkers si erano già ritrovati sul matchpoint dopo appena 9 round giocati.
La partita, però, era ancora lungi dal termine. Grazie a quattro round difensivi perfetti e ad una performance strabiliante di Leonardo "Atroci" Civale, gli IGP sono riusciti a ribaltare la situazione e a trovarsi a loro volta prima sul matchpoint del 7-6 e poi a chiudere la partita dopo un ultimo round offensivo.

La terza mappa, Oregon, dopo una fase iniziale piuttosto equilibrata ha visto entrambi i team susseguirsi nel tirare le redini della partita: quattro round consecutivi hanno consentito agli IGP di trovarsi sul matchpoint del 6-4, ma proprio nel momento più importante della serie l'esperienza dei Mkers si è fatta sentire più che mai consentendo loro di vincere ben 3 round consecutivamente e ribaltare il punteggio, mettendolo sul 7-6 in loro favore.
A questo punto sarebbe bastato un solo round ai Mkers per portarsi a casa l'ennesima partecipazione alla finale e, probabilmente, l'ennesimo trofeo del campionato italiano. Così però non è stato: trascinati ancora una volta da Atroci (che ha terminato la serie con ben 41 uccisioni), gli IGP sono riusciti nell'impresa di vincere gli ultimi due round dei supplementari e, sopratutto, di escludere dalle finali del campionato il team più vincente della storia italiana di Rainbow Six.

Team GoSkilla VS Samsung Morning Stars 1-2 (7-4; 7-8; 5-7)

Dopo la finale dell'edizione invernale del PG Nationals 2019 persa proprio contro i Mkers, gli SMS si trovano ancora una volta a lottare per guadagnarsi quel posto e sognare un esito diverso per la finale (che quest'anno, a differenza delle scorse stagioni, mette in palio anche un posto nella Challenger League Europea).

Le prerogative per una semifinale di puro spettacolo: nella stagione regolare, infatti, i SMS non erano mai riusciti a battere i GoSkilla, che dal loro canto si erano resi protagonisti di una stupenda serie di 6 vittorie consecutive nel finale di campionato.

La sfida inizia su Parco Divertimenti (scelta dagli SMS), dove le squadre danno vita ad un match appassionante fatto di uno-due continui, terminato in favore dei GoSkilla solo grazie ad una fase difensiva quasi perfetta in cui i Gorilla sono riusciti a prendersi ben 4 round sui 5 giocati.

Alla seconda mappa, però, gli SMS arrivano preparati: Clubhouse, durante la Regular Season, era stata la loro mappa più vincente.
Anche stavolta la prestazione di SirBoss e compagni è stata più che convincente, nonostante un inizio mappa in salita che ha visto i GoSkilla riuscire a portarsi addirittura sul 5-1 nella loro metà di gioco offensiva, grazie ad un ottima prestazione di Mattia "KaTaYaMa" Mancin e, sopratutto, ad un approccio completamente fuori traccia da parte degli SMS. Nella seconda metà di gioco, però, il team di Samsung è riuscito a ribaltare completamente le sorti della gara, portandosi prima sul 6-6 e vincendo poi i tempi supplementari, concludendo la mappa sull'8-6.

L'ultima mappa della giornata, Villa, è stata senza dubbio la più spettacolare e combattuta: nelle fasi iniziali, nessuna delle due squadre è riuscita a prevalere costantemente sull'altra: prima il 2-0 dei GoSkilla, poi il 3-2 per gli SMS e di nuovo il 5-4 per i GoSkilla. Finiscono però qui le energie dei Gorilla, che perdono gli ultimi tre attacchi, concludendo così la serie sul 2-1 e garantendo ai Samsung Morning Star il passaggio in finale, la loro seconda consecutiva.

La finale, dunque, vedrà di fronte Italian Gaming Project Shelob e Samsung Morning Stars e sarà un match al meglio di cinque mappe in programma per domenica 5 luglio a partire dalle 15:00 sul canale Twitch di Rainbow6IT.

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti