F1 Gp Monza, Pirelli: «Cambio gomme sarà decisivo»

Sarà una gara «eccitante sul nostro circuito di casa», ha detto Hembery

MONZA - Un solo pit stop potrà bastare per portare a termine i 53 giri del Gp di Monza. Parola di Paul Hembery, direttore Motorsport Pirelli che specifica che il momento in cui effettuare il cambio gomme farà la differenza. Sarà una gara «eccitante sul nostro circuito di casa, il tempio della velocità» ha aggiunto Hembery dopo le qualifiche che hanno confermato il dominio Mercedes.

ALTE VELOCITA' - «Abbiamo visto le vetture superare i 350 km/h durante le qualifiche, il che significa che la struttura delle gomme è stata messa a dura prova - ha specificato ancora Hembery - L'usura e il degrado saranno molto bassi su entrambe le mescole, poichè l'asfalto è poco abrasivo, tanto che possiamo aspettarci un solo pit stop per domani. Dal punto di vista delle gomme prevediamo una gara tranquilla. - ha aggiunto - Il momento nel quale effettuare il cambio gomme sarà decisivo ai fini della strategia. Immaginiamo che i piloti proveranno ad utilizzare le medie per quanti più giri possibile, ma la lunghezza dello stint sarà inversamente proporzionale alla temperatura della pista».

STRATEGIE DECISIVE - Secondo la previsione di Pirelli i 53 giri della gara potranno essere completati con un solo pit stop, a patto che le condizioni meteo restino asciutte. La strategia vincente più probabile è quella di partire con gomme medie e di effettuare il cambio con le dure al 23/o giro. Partendo invece con le dure, il cambio con le medie può avvenire al 30/o giro. Le due strategie - si legge ancora nella nota Pirelli - in teoria si equivalgono in termini di tempo gara ma con la seconda aumenta il rischio di traffico. Se la temperatura dell'asfalto sarà più alta di quanto attesa, chi deciderà di partire con le gomme medie dovrebbe poter cambiare dopo 18-20 giri.

Commenti