Corriere dello Sport

Formula 1

Vedi Tutte
Formula 1

F1, Gutierrez: «Al team Haas per crescere insieme»

F1, Gutierrez: «Al team Haas per crescere insieme»
© EPA

Il terzo pilota della Ferrari pronto alla nuova esperienza nel Mondiale 2016 accanto a Romain Grosjean

Sullo stesso argomento

 

domenica 27 dicembre 2015 14:40

MADRID - Dopo le due stagioni in Sauber, e il 2015 in Ferrari come terzo pilota, Esteban Gutierrez è pronto a tornare in pista con il team Haas. L'obiettivo è crescere insieme e tornare a mettersi in giorno, come ha chiarito in una lunga intervista al quotidiano spagnolo Marca. «Quest'anno ho visto la Formula Uno da un altro punto di vista. Non è stato facile ma sapevo che era per una buona ragione e che l'esperienza accumulata mi sarebbe servita in futuro. - ha spiegato - Per questo motivo ho accettato il ruolo di tester e ho cercato di cogliere tutte le opportunità, imparando molto. Alla Ferrari è stata davvero una bella esperienza, fai parte della famiglia e di una scuderia che ha scritto la storia della Formula Uno. E' una grande responsabilità anche come terzo pilota». 

CRESCERE INSIEME - L'obiettivo, nel 2016, sarà crescere con il team Haas, ha aggiunto il pilota messicano, classe 1991. «In Ferrari ho lavorato molto al simulatore, confrontandomi costantemente con altri piloti - ha spiegato Gutierrez - Poi a Fiorano potevo guidare molte monoposto, da quella di Schumacher del 2001, a quelle del 2007 e 2008. Anche quella del 1994 di Alesi. E' stato molto interessante guidare tutte queste auto, perché mi ha dato una prospettiva di come la F1 è cambiata nel tempo e di come le vetture si sono evolute. Mi hanno coinvolto da subito e io ho datto il massimo». 

SFRUTTARE LE OCCASIONI - «Tornare in griglia non sarà facile - ha spiegato ancora il pilota messicano - Ma potrò realizzare il mio sogno di gareggiare in Messico nel 2016 e con un motore competitivo. Sarà tutto nuovo e fin dall'inizio sarà fondamentale integrare al meglio tutti gli elementi per rendere più efficiente lo sviluppo della vettura. L'obiettivo sarà guardarsi indietro e sapere che abbiamo sfruttato al meglio tutte le occasioni, utilizzando tutto il potenziale della monoposto». 

MCLAREN TORNERA' - Nel futuro potrebbe esserci ancora la Ferrari, e questa volta come pilota ufficiale. «Questa è la grande scommessa, ho deciso, nel 2014 di lasciare la Sauber, senza garanzie. E di andare alla Ferrari sapendo che avrei dovuto dare il massimo, anche in prospettiva futura». Non solo lotta a due Mercedes-Ferrari nella prossima stagione, secondo Gutierrez. «La competizione sarà tra le prime tre o quattro squadre - ha concluso - Mentre la Renault inizierà a farsi vedere nei prossimi anni e la McLaren si riprenderà... Si tratta di una squadra molto forte, e con una grande storia. La vettura non era male e sono certo che andranno meglio. Penso che sia un buon momento per la Formula Uno». 

Grosjean: «Potremmo sorprendere tutti»

Articoli correlati

Commenti