F1, Lauda a Verstappen: «Ok allo psichiatra, decide lui chi resta»

L'ex pilota replica all'olandese che aveva risposto per le rime alle critiche per le manovre a Spa
F1, Lauda a Verstappen: «Ok allo psichiatra, decide lui chi resta»© AP
TagsF1Laudaverstappen

SINGAPORE - «Andare insieme dallo psichiatra? Andiamo, poi però sarà lo psichiatra a decidere chi dei due deve restare...». La battuta di Niki Lauda, detta ai microfoni di Sky da Singapore, è l'ennesima puntata di una saga che lo contrappone la baby-meraviglia della F1 Max Verstappen e va avanti da quando l'ex ferrarista ha criticato il comportamento dell'olandese in pista a Spa, nel duello con Raikkonen. Il pilota della Red Bull aveva commentato con un «dovrei andare dallo psichiatra? Allora Lauda dovrebbe accompagnarmi...» le parole di Lauda, il quale oggi ha risposto per le rime.

LIMITI E TALENTO L’ex pilota austriaco ha reso omaggio a colui che mesi fa ha definito «talento del secolo». «Credo che Max abbia un talento incredibile - ha detto Lauda - ma c'è un limite a quello che si può fare e non fare in pista e qualcuno glielo deve far notare. Il problema di Max è che è molto giovane. Ma se facciamo un bilancio tra talento e giovinezza, il suo talento vince». Come vede Lauda, presidente della scuderia Mercedes, il gp di Singapore? «Siamo veloci e non abbiamo il problema dell'anno scorso. Ma qui Ferrari e soprattutto Red Bull sembrano molto più veloci».

Singapore, seconde libere a Rosberg

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti