Corriere dello Sport

Formula 1

Vedi Tutte
Formula 1

F1, Messico: vince Verstappen, Vettel 4°. Hamilton campione del mondo

F1, Messico: vince Verstappen, Vettel 4°. Hamilton campione del mondo
© AP

Il britannico, nono al traguardo, conquista il quarto titolo dopo una gara compromessa dal contatto con il ferrarista subito dopo il via. Terzo posto per Raikkonen, sul podio anche Bottas

Sullo stesso argomento

 

domenica 29 ottobre 2017 21:43

CITTA’ DEL MESSICO - Max Verstappen domina il Gp del Messico, ma i riflettori sono tutti per Lewis Hamilton. Il pilota della Mercedes conquista il quarto titolo piloti in Formula 1 al termine di una gara funestata subito dopo il via per il contatto con la Ferrari di Vettel (oggi quarto). Il britannico è dovuto ripartire dalle retrovie - sarà nono al traguardo - ma grazie al cospicuo vantaggio in classifica generale sul pilota della Ferrari si prende il Mondiale con due gare di anticipo. Sul podio dell’autodromo Hermanos Rodriguez anche Bottas e Raikkonen, piccola consolazione per la scuderia di Maranello.

CAOS AL VIA La partenza è caotica: alla prima curva Vettel si tocca con Verstappen e danneggia l’ala anteriore, che subisce un ulteriore colpo sulla Mercedes di Hamilton. Sia il tedesco che il britannico sono costretti a tornare ai box e al rientro si trovano in diciottesima e ventesima posizione. Un avvio choc - su cui la Direzione gara non prende provvedimenti - che spiana la strada a Verstappen, primo davanti a Bottas e Ocon.

HAMILTON DOPPIATO Mentre l’olandese prende rapidamente vantaggio, Vettel e Hamilton iniziano la lenta risalita verso l’alto. Tra i due è il pilota della Mercedes a partire più svantaggiato, visto l’ampio distacco dal gruppo al suo rientro in pista. Dopo più di 20 giri il britannico non ha ancora effettuato un sorpasso e anzi deve cedere il passo a Verstappen che sopraggiunge per il doppiaggio: una scena surreale.Meglio va a Vettel, che a metà gara combatte in top ten. Un’altra rimonta d’autore per il ferrarista, che però non è sufficiente per spegnere le speranze di Hamilton: solo una vittoria o un secondo posto del tedesco rinvierebbero il discorso per il mondiale piloti.

SAFETY CAR E PIT STOP Il tedesco riesce a mantenere la posizione dopo il 30/mo giro, quando scatta la safety car virtuale per l’uscita di scena di Hartley (motore in fiamme sulla sua Toro Rosso). Pure in cima le gerarchie rimangono invariate: Verstappen continua la sua fuga davanti a Bottas e a Kimi Raikkonen, risalito al terzo posto. Il tutto mentre Hamilton, dopo essersi sbloccato, torna tra i primi dieci.

FORCE INDIA OK La generosa rimonta di Vettel si ferma al quarto posto, alle spalle del compagno di squadra. Prova maiuscola ma insufficiente visto il nono posto finale del britannico (con tanto di duello finale con Alonso). La giornata sorride anche alle Force India, ancora una volta in primo piano con Ocon (quinto) e Perez, settimo sul circuito di casa. Per Ricciardo invece un’altra giornata no, prima con la penalità per la sostituzione della power unit e poi con il ritiro nelle prime fasi del gran premio.

CLASSIFICHE F1

LIVE DAL MESSICO

Articoli correlati

Commenti