Corriere dello Sport

Formula 1

Vedi Tutte
Formula 1

F1, Brawn: «Motori 2021, aperti a proposte Ferrari»

F1, Brawn: «Motori 2021, aperti a proposte Ferrari»
© LaPresse

Il Managing Director del Circus fa dietro front dopo la presentazione delle linee guida sullo sviluppo dei nuovi motori

Sullo stesso argomento

 

giovedì 16 novembre 2017 14:54

ROMA - Retromarcia di Ross Brawn dopo la sfuriata di Sergio Marchionne. Il numero uno della Ferrari, all’annuncio delle linee guida per le power unit in vigore dal 2021 (taglio dei costi per favorire l’ingresso di nuovi costruttori e motori più standardizzati per una maggiore intercambiabilità tra monoposto e monoposto) aveva minacciato il ritiro della Rossa dalla Circus a queste condizioni. «Riflettendoci su - ha spiegato il managing director della F1 alla BBC - forse avremmo potuto presentare in maniera diversa le novità, ma non mi aspettavo una reazione del genere. Riconosco, in effetti, che sia importante per Ferrari e Mercedes dire ‘questo è il nostro motore’».

TAVOLO DI DISCUSSIONE Brawn, quindi, si dice disposto a sedersi al tavolo e discutere della questione con i diretti interessati: «Abbiamo bisogno parlare con chi non è d’accordo e capire quali sono i punti di contatto e quelli critici. A tutti i costruttori piace in larga parte la nostra proposta, ma non è la stessa parte per tutti - ha aggiunto - Siamo disposti ad ascoltare le idee di tutti, non siamo vincolati a un particolare modello di sviluppo. Se qualcuno ci suggerisce un modo migliore per limitare i costi e offrire uno spettacolo maggiore allora ben venga».

Tutto sulla F1

Marchionne tuona contro Brawn

Articoli correlati

Commenti