F1 Germania, vince a sorpresa Hamilton, Vettel fuori
© Getty Images
Formula 1
0

F1 Germania, vince a sorpresa Hamilton, Vettel fuori

Il tedesco, che era in testa, paga un errore a 14 giri dalla fine, con pista bagnata. Doppietta Mercedes, Bottas chiude secondo davanti a Raikkonen

HOCKENHEIM - La gara che non ti aspetti. Quando tutto sembrava portare alla vittoria di Sebastian Vettel arriva a sorpresa l'errore del tedesco. Ne approfitta Hamilton, che completa una rimonta incredibile dal 14° posto in griglia di partenza e festeggia la quarta vittoria stagionale davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas e alla Ferrari di Kimi Raikkonen.

LA PRIMA META' GARA - La rimonta di Hamilton inzia a concretizzarsi al 14° giro, con l'inglese che ha superato il possibile e davanti ha solo i primi quattro della griglia di partenza. Raikkonen fa il primo pit stop al 15° giro e riesce a restare davanti a Hamilton in uscita dai box. Dopo la sosta di Raikkonen, Vettel torna a spingere, aumenta il ritmo e allunga su Bottas. Anche il finlandese della Ferrari fa segnare ottimi tempi, puntando all'undercut sul connazionale della Mercedes. Al giro 22 i piloti di testa, escluso Raikkonen, stanno ancora temporeggiando prima di effettuare la sosta, considerando che la pioggia potrebbe sconvolgere tutto. La strategia di Kimi è prevedibilmente su due soste, mentre Vettel, Bottas, Verstappen e Hamilton su una. Al giro 26 Sebastian Vettel effettua il pit stop, idealmente prima e unica sosta per il tedesco in caso di gara asciutta, e rientra in quarta posizione davanti a Hamilton. Tre giri più tardi tocca a Bottas passare dai box, al rientro in pista è quinto alla spalle del compagno di scuderia. Nello stesso giro si ferma la monoposto di Ricciardo, con l'australiano, che era sesto, costretto al ritiro. Al 39° giro, ordine di scuderia dai box: Raikkonen cede la posizione di testa a Vettel.

ARRIVA LA PIOGGIA - Quando siamo a 43 giri Hamilton entra ai box e monta le ultrasoft. Rientra al quinto posto, ma due giri dopo la pioggia tanto attesa finalmente si palesa sul circuito. Leclerc e Alonso sono i primi a entrare ai box, i piloti di testa invece temporeggiano anche perchè a 21 giri dalla fine piove solo su alcuni tratti della pista, in particolare la curva 6. Un giro dopo punta sulla pioggia la Red Bull, con Verstappen che rompe gli indugi e monta le gomme da bagnato, ma tre tornate più tardi deve tornare sui suoi passi e rimettere le slick.

VETTEL OUT - Mentre sulla pista ancora continua a regnare l'incertezza atmosferica e la pioggia torna a bagnare il circuito, al giro 51 Bottas attacca Raikkonen e lo passa, complice un fuoripista di Magnussen che ha costretto il ferrarista a finire lungo. Ma il disastro in casa Ferrari arriva due giri dopo: Vettel esce clamorosamente di pista in curva 13 e va a sbattere contro le barriere dicendo addio a una gara che stava dominando. Bottas rientra ai box, poi tocca alla safety car compattare il gruppo, con Hamilton al comando davanti al compagno di scuderia e a Raikkonen, reduce da un'altra sosta ai box per montare le ultra soft.

IL RUSH FINALE - La safety car esce quando mancano dieci giri e la battaglia per la vittoria può riprendere. Ne approfittano subito le due Mercedes che allungano su Raikkonen. Inizialmente è però una parata verso il traguardo, perchè Bottas tenta alla prima occasione il sorpasso su Hamilton. L'inglese tiene duro, non cede la posizione e anzi nei due giri successivi incrementa il suo vantaggio sul compagno di scuderia, con Raikkonen che prova a farsi sotto per la piazza d'onore. Davanti Hamilton continua a far registrare tempi da record e legittimare una rimonta che, complice l'errore di Vettel, ha un valore enorme in chiave classifica iridata. L'inglese ora comanda con 17 punti di vantaggio sul tedesco della Ferrari.

ORDINE D'ARRIVO

CLASSIFICA

Vedi tutte le news di Formula 1

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola