F1, Vettel chiude i test davanti a Hamilton
© Getty Images
Formula 1
0

F1, Vettel chiude i test davanti a Hamilton

Il ferrarista è stato il più veloce nell'ultima giornata di prove

BARCELLONA - Sebastian Vettel con la Ferrari e Lewis Hamilton su Mercedes hanno fatto segnare i migliori tempi nella quarta e ultima giornata di test della Formula 1 al circuito catalano del Montmelò. Il tedesco alla guida della SF90 ha preceduto di soli 3 millesimi il rivale (1'16''221 per il primo, 1'16''224 per il secondo), entrambi utilizzando le gomme morbide C5. Per Vettel la sessione pomeridiana si è conclusa anzitempo a causa di un problema elettrico che lo ha lasciato appiedato in pista, mentre le campione del mondo in carica ha approfittato delle ultime tornate per cercare la prestazione.

BOTTAS INSEGUE Alle loro spalle, il più vicino è stato il compagno di squadra di Hamilton Valtteri Bottas (1'16''561), mentre sotto il muro dell'1'17'' sono scesi anche il tedesco Hulkenberg (Renault, 1'16''843), il russo Kvyat (Toro Rosso, (1'16''898) e lo spagnolo Sainz (McLaren, 1'16''913). Più staccati gli altri piloti, tra i quali l'ex ferrarista Raikkonen con l'Alfa Romeo (1'17''239) che ha fatto meglio anche dell'olandese Verstappen sulla Red Bull (1'17''709), il quale però ha usato le gomme intermedie. Chiusi i test a Barcellona, otto giorni in tutto, i team torneranno al lavoro nelle rispettive sedi per preparare la prima gara della stagione, il Gp d'Australia, in programma il 17 marzo a Melbourne.

BINOTTO La nuova Ferrari «è bilanciata e stabile in frenata, la vorrei vedere complessivamente più affidabile. Per vincere dovremo essere i più forti e ancora non lo siamo». È il primo bilancio dopo i test di Montmelò fatto da Mattia Binotto, alla sua prima stagione da team principal della Rossa. «Dobbiamo pensare alla Ferrari - ha aggiunto nella conferenza stampa, rilanciata da Sky - Sono contento che Hamilton pensi che noi siamo forti, ma lo sono anche loro. Presumo saremo molto vicini».

TUTTO SULLA F1

Vedi tutte le news di Formula 1

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola